Notizie Israele oggi

ultime notizie da Israele in italiano

13 di gerusalemme patriarchi e arcivescovi, sono intervenuti con una lettera contro Israele

Gerusalemme i patriarchi e gli arcivescovi di 13 diverse chiese hanno inviato ai leader delle confessioni cristiane in tutto il mondo una lettera con un appello di esercitare pressioni su Israele e ripristinare disturbo dello status quo in materia di proprietà della terra, riferisce The Marker.

La causa di così straordinario trattamento è reso un mese fa la decisione della corte distrettuale di Gerusalemme, ha riconosciuto la legittimità della transazione per la vendita di Greco-ortodossa патриархией diversi appezzamenti di terreno a Gerusalemme tre società, per cui vale la pena l’organizzazione ebraica «Атерет Коаним».

L’accordo è stato perfezionato circa 10 anni fa, ma dopo il cambio del patriarca è stata contestata la nuova guida della chiesa. Dopo una lunga battaglia legale israeliano, la corte ha riconosciuto la legittima transazione.

Anche la rabbia dei padri della chiesa ha suscitato l’iniziativa di un deputato della Knesset Rachel Azaria («Кулану»), ha nominato all’esame del parlamento il disegno di legge di allontanare dallo stato della chiesa dei terreni su cui si trovano gli edifici residenziali (un paio di centrali quartieri di Gerusalemme si trovano sulla terra, negli anni ‘ 50 del secolo scorso in affitto in chiesa per 99 anni).

In una lettera ai capi delle chiese i patriarchi e gli arcivescovi chiamano la decisione della corte ingiusto, e le azioni delle autorità israeliane – evidente e sostanziale violazione dello status quo.

«Crediamo che questi passaggi sistematico tentativo di provocare danni a Gerusalemme e i luoghi santi, allentando la presenza cristiana in città. Attiva la comunità cristiana è un fattore importante nella vita sociale di Gerusalemme. Qualsiasi minaccia di indirizzo della comunità cristiana solo rafforzare la conseguente recentemente nella città di tensione», si legge nella lettera.

Ricordiamo che negli ultimi mesi si è appreso di una serie di transazioni per la vendita di greco-ortodossa патриархией terreni a Gerusalemme, Cesarea e Jaffa.

Nel mese di luglio 2017 è stato completato registrazione della vendita dei diritti sulla terra in un «Complesso di ore» nella città vecchia di Jaffa società Bona Trading, registrata nelle isole di Saint Vincent e Grenadine nel mar dei Caraibi. Il costo di transazione è stato pari a 5,2 milioni di shekel per 6 dunam di terra vicino a torre dell’orologio di Jaffa. L’accordo è stato firmato nel 2013, tuttavia, il suo design è stata ritardata a causa di contenzioso.

Prima di allora è diventato noto per la vendita di 700 dunam di terra tra Кейсарией e кибуцем Sdot Yam per 3,8 milioni di shekel società Senet Ventures, anche registrati in Saint Vincent e Grenadine.

All’inizio di luglio, si è appreso che il patriarcato greco ha venduto un gruppo di investitori israeliani aree di superficie complessiva di 50 ettari, situati in zone di gerusalemme Capo, Тальбия e Найот. Queste aree dal 1951 affitto fondo nazionale Ebraico.

In totale si tratta di circa 200 siti. Su di loro si trovano il teatro «Han», parte del Museo di Israele, Centrale sinagoga, Centro culturale Menachem Begin, altri edifici pubblici.

— Discutere nella pagina di blog.libero.co.il a Facebook

13 di gerusalemme patriarchi e arcivescovi, sono intervenuti con una lettera contro Israele 05.09.2017

Опубликовать в Google Plus
Опубликовать в LiveJournal
Опубликовать в Одноклассники
Latest news from Israel in english © 2010-2015