Notizie Israele oggi

ultime notizie da Israele in italiano

A Bonn giudicato rifugiato dal Ghana, brutalmente изнасиловавшего donna

Nella città tedesca di Bonn, il land renania Settentrionale-Vestfalia, è iniziata l’udienza per il caso di 32 anni, rifugiato dal Ghana, che, secondo le accuse, ha violentato una donna campeggio sulla riva del fiume Sieg, un affluente del Reno – gli occhi del suo fidanzato.

L’imputato, il cui nome, secondo la legge tedesca, non vengono rese pubbliche, ha rifiutato di ammettere la sua colpa, scrive il lunedì, il 25 settembre, il quotidiano Süddeutsche Zeitung

I materiali di indagine indicano che l’imputato entrato nella tenda, dove si trovava la coppia, e, minacciando con una sega, ordinò loro di dare sono disponibili i valori, e poi ha 23 anni e una donna di tende e violentata, costringendo l’uomo a osservare il processo.

Un poliziotto ha chiamato lui stesso la vittima e criminale, che ha sostenuto che egli era il figlio di un ricco piantatore dal Ghana, ha identificato un residente della vicina città di Siegburg, si legge in questo articolo.

Tuttavia, nel corso delle indagini è emerso che l’aggressore – un immigrato clandestino, che pochi giorni fa ha ricevuto la comunicazione che la sua richiesta di asilo è stata respinta e sarà deportato in Italia. Questo paese è diventato la sua «prima casa» in Europa. Da lì l’imputato si è trasferito nella città di Kassel, Hessen, e poi si trasferì a sant’Agostino, situato nei pressi di Bonn.

Si dice che sulla scena del crimine sono state scoperte tracce di DNA dell’imputato. L’udienza sul caso durerà otto giorni.

A Bonn giudicato rifugiato dal Ghana, brutalmente изнасиловавшего donna 25.09.2017

Опубликовать в Google Plus
Опубликовать в LiveJournal
Опубликовать в Одноклассники
Latest news from Israel in english © 2010-2015