Notizie Israele oggi

ultime notizie da Israele in italiano

A Gerusalemme si è svolta la conferenza stampa di Benjamin Netanyahu

La sera del 23 marzo, il capo del governo israeliano Benjamin Netanyahu ha incontrato nel suo ufficio con un israeliano ai giornalisti. Il suo discorso è stata dedicata терактам a Bruxelles, Istanbul, e anche islamico di terrore generale. Nel suo discorso ha ripetuto quello che ho detto alla vigilia partecipanti alla conferenza annuale Americano-Israeliano del comitato di mezzi di comunicazione (AIPAC), e ha risposto alle domande dei giornalisti.

Il capo del governo ha riferito che, dopo gli attacchi a Bruxelles, ha parlato con il primo ministro Belga Charles Мешелем e il ministro degli esteri dell’unione Europea, Федерикой Могерини. «Ieri ho parlato con il primo ministro Belga Charles Michel, e oggi l’alto rappresentante dell’UE per gli affari esteri, Федерикой Могерини. Ho consegnato al popolo Belgio le condoglianze a nome del popolo d’israele e auguri di pronta guarigione feriti. Meglio di tutti capiscono quello che sta succedendo adesso con gli europei, cioè gli israeliti, che per molti anni tenacemente e coraggiosamente resistono attacchi terroristici. Ho proposto loro di qualsiasi aiuto nella lotta al terrorismo e in materia di sicurezza e in materia di scambio di informazioni», ha detto il capo del governo.

«È un’eredità di opposizione al terrorismo. Questa è la lotta dei figli di cultura, con i figli delle tenebre. Il terrore colpisce ovunque, a Parigi, dove morirono 129 uomo per una sera, Ankara e Bruxelles, dove sono morte decine di persone, a Istanbul, dove i morti sono stati tre dei nostri cittadini, in costa d’Avorio, in California, a Tel Aviv, a Gerusalemme, in israele e di città e paesi.
In tutti questi luoghi il terrore generato non si preoccupa di negare dei diritti e non la frustrazione. Il terrore, il frutto кровожадной ideologia. Ho già detto ripetutamente, che il terrore non si verifica in conseguenza dell’occupazione, non a causa di una delusione, e sotto l’influenza di speranza. È la speranza di militanti ИГИЛ su ciò che è in grado di installare in tutta Europa la supremazia del califfato Islamico, è la speranza di terroristi palestinesi che si creerà il proprio stato su tutto il territorio di Israele», ha dichiarato il capo del governo.

Benjamin Netanyahu ha anche sottolineato che ogni anno cresce il numero dei paesi che accedono a Israele per un aiuto nella lotta al terrorismo, che si diffonde in tutto il mondo.

Alla domanda dei giornalisti se l’ultimo attentato a Istanbul contribuire a stabilire relazioni con la Turchia, il capo del governo ha risposto che Israele è stato sempre interessato a normali rapporti con Ankara, e non per colpa dello stato ebraico di questi il rapporto è andato male. Netanyahu ha sottolineato che i colloqui con il governo della Turchia è in corso, e presto si terrà un altro incontro. Egli ha sottolineato che le relazioni tra i due paesi dipendono ora dalla Turchia.

Alla domanda su come si riferisce alla decisione del presidente della Russia a ritirare le truppe dalla Siria, Netanyahu ha detto che la decisione sull’inserimento di truppe in Siria è stata presa dal presidente della Russia indipendente, come la decisione circa il loro ritiro. Egli ha sottolineato che per Israele all’inizio della chirurgia della Russia, è importante negoziare con Mosca di coordinamento sul territorio della Siria, ma anche per trascorrere una «linea rossa», il passaggio che Israele non poteva tollerare. Tra cui, ha avvertito che Israele non può permettere di armi della Russia cadde nelle mani dei terroristi.

Netanyahu ha sottolineato che il coordinamento con la Russia continua ancora oggi, e ha espresso la speranza che durante la sua visita a Mosca riesce a collaborare con la federazione RUSSA in futuro. Benjamin Netanyahu, tuttavia, ha espresso il dubbio che la Russia presto completamente ritira la sua forza dalla Siria.

Capo del governo è stato chiesto che Israele sta compiendo per il ritorno di due uomini i cui corpi trattiene HAMAS, ma anche репатрианта dall’Etiopia Avera Менгисту, che è fuggito nella striscia di Gaza. Netanyahu ha riferito che il governo di Israele continua a fare passi per il ritorno a casa di tutti i cittadini israeliani. Secondo lui, due giorni fa ha ottenuto una nuova, importante informazioni su questo argomento.

Uno dei giornalisti ha ricordato il capo del governo, che pochi giorni fa il leader del partito NDI Avigdor Lieberman ha detto che Aryeh Deri chiamava il suo partecipare a un governo di coalizione. Alla domanda se questo sia vero, Benjamin Netanyahu ha risposto che Lieberman un sacco di volte previsto che la coalizione di governo, si disintegrano, ma questo non è accaduto. Egli ha ammesso che i tentativi di allargare la coalizione viene fatto costantemente.

Si noti che l’odierna conferenza stampa, ha suscitato qualche perplessità ai giornalisti, così come prima del suo inizio è stato detto che il capo del governo farà un importante annuncio riguardante la politica estera», ma questo non è accaduto.




A Gerusalemme si è svolta la conferenza stampa di Benjamin Netanyahu 24.03.2016

Опубликовать в Google Plus
Опубликовать в LiveJournal
Опубликовать в Одноклассники
Latest news from Israel in english © 2010-2015