Notizie Israele oggi

ultime notizie da Israele in italiano

A Gush Эционе distrutta «illegale» la sinagoga, costruita in memoria dei rapiti e uccisi israeliti

Nella notte di giovedì 31 marzo, le forze civili è stata distrutta costruzione su форпосту Givat Шорек, nelle vicinanze di un insediamento Кармей Zur (Gush Эцион), in cui si trovava la sinagoga in memoria di Гиладе Шаэре, Эяле Ифрахе e Naftali Френкеле, rapiti e uccisi dai terroristi nel mese di giugno 2014.

Questa costruzione è stata riconosciuta come illegale, è stato emesso un ordine per la sua demolizione.

La demolizione è stato effettuato dalle forze civili, con il sostegno dei combattenti della guardia di frontiera.

Il portavoce civile dell’amministrazione della Giudea e della Samaria Роит Dothan in una conversazione con il giornalista NEWSru.co.il ha dichiarato che la decisione circa la demolizione illegale di costruzione è stata presa «la direzione politica dello stato», e non civile l’amministrazione, che solo ha soddisfatto in questo caso un ordine ricevuto. Ha anche notato che l’illegalità di costruzione di questa sinagoga «era noto da tempo».

Dall’ufficio del coordinatore per l’azione del governo in Giudea e Samaria, ha riferito quanto segue: «la Scorsa notte sono stati distrutti due illegale di costruzione. La distruzione che ha preceduto la consegna dei rispettivi ordini ai proprietari». Quali sono «proprietari» si tratta, nel caso della sinagoga, non è chiaro.

L’avamposto di Givat Шорек lontana dal luogo dove il 30 giugno 2014 sono stati rilevati corpo rubato adolescenti.

Ricordiamo che il 5 febbraio aggressori sconosciuti incendiato i rotoli della Torah, e libri di preghiera in questa sinagoga. Più la costruzione di poi, è stato gravemente danneggiato. Nel corso delle indagini sono state scoperte tracce, che hanno condotto in direzione Хальхуля.

L’incidente ha causato una reazione stizzita da parte del presidente e del primo ministro di Israele. Molti politici, come in una coalizione e l’opposizione, ha condannato l’azione dei vandali. Poi ha riferito che il ministero degli affari religiosi sarà lieto di assistervi con il ripristino di questa sinagoga.

Dopo l’incendio della sinagoga a форпосту Givat Шорек il presidente di Israele Reuven Rivlin ha detto: «per colpire i nostri santuari pesante tanto più che egli è stato trattato sul posto, istituita in memoria della brutalmente uccisi Гиладе, Naftali e Эяле».

Il primo ministro Benjamin Netanyahu poi affermato che «si aspetta da una comunità globale di condanna del reato». «La profanazione della sinagoga è il risultato di un incessante incitamento da parte dei palestinesi», ha detto poco dopo l’incendio della sinagoga.




A Gush Эционе distrutta «illegale» la sinagoga, costruita in memoria dei rapiti e uccisi israeliti 31.03.2016

Опубликовать в Google Plus
Опубликовать в LiveJournal
Опубликовать в Одноклассники
Latest news from Israel in english © 2010-2015