Notizie Israele oggi

ultime notizie da Israele in italiano

A New York Netanyahu ha tenuto colloqui con il presidente Egiziano

Il primo ministro Benjamin Netanyahu ha incontrato a New York con il presidente Egiziano Abd al-Fattah al-Sisi. L’incontro si è tenuto a margine dell’assemblea Generale delle nazioni unite ed è durato circa un’ora e mezza. Si tratta del primo incontro pubblico Netanyahu e al-Sisi dall’elezione di quest’ultimo nel mese di giugno 2014.

Secondo le informazioni pubblicate, nel corso della riunione è stata affrontata la questione della promozione del conflitto israelo-palestinese diplomatico del processo. Fonti circondato da Netanyahu ha riferito che l’incontro toccato tutti i temi di attualità della situazione nella regione. «Il presidente al-Sisi ha espresso il desiderio e la volontà di aiutare a raggiungere la pace tra Israele e i palestinesi», affermano le fonti.

In precedenza il primo ministro di Israele ha parlato con il presidente degli stati UNITI Donald Trump. Nel corso della riunione il primo ministro Israeliano ha dichiarato: «Nella vostra epoca, signor presidente, l’unione tra l’America e Israele è diventato forte e profondo come non mai. Questo si riflette in molti settori, e in quelle che il pubblico può vedere, e a coloro che sono nascosti agli occhi di molti, e per questo vi voglio ringraziare. Altrettanto mi aspetto che la nostra discussione «terribile accordo nucleare» con l’Iran, come è il suo giusto nome, e modi di arginare la crescente aggressività dell’Iran nella regione, in particolare in Siria. Come si è detto, parleremo di un percorso di pace tra Israele e i palestinesi, e tra Israele e il mondo arabo. Penso che queste domande si sovrappongono, e saremo lieti di discutere i modi per la loro promozione».

Il capo del governo ha aggiunto: «Stiamo andando a parlare domani alle nazioni unite, e voglio sottolineare che sotto la guida del presidente Trump posizione dell’America nei confronti di Israele presso le nazioni unite è chiara, inequivocabile, forte e pieno di fede, e vorrei ringraziarvi a nome del popolo ebraico e di tanti amici di Israele in tutto il mondo. La ringrazio, signor presidente».

Il presidente Trump ha ringraziato il capo del governo di Israele e ha dichiarato che, a suo parere, in questo momento c’è la possibilità di raggiungere la pace in Medio Oriente, in primo luogo tra Israele e arabi palestinesi. «Molti credono che è irreale e irraggiungibile, ma io dico: è possibile e realizzabile».

Come riportato in precedenza, durante l’incontro Netanyahu e Trump presso il consolato di Israele a New York è stato ricevuto una busta con sospetto di polvere bianca. La lettera contiene anche le minacce all’indirizzo del capo del governo di Israele.

Negli ultimi quattro giorni è la seconda lettera con minacce all’indirizzo di Benjamin Netanyahu e polvere bianca che viene fornito con la corrispondenza in consolato. L’edificio «Beit Israel», in cui si trova il consolato, e anche la rappresentanza del ministero della sicurezza e ufficio delegazione israeliana all’ONU, è stata bloccata.

La sera del 19 settembre, il primo ministro di Israele, si esibirà in una sessione dell’assemblea Generale delle nazioni unite. Si prevede che la maggior parte del discorso sarà dedicata iraniano tema. Secondo alcuni rapporti, il capo del governo ha intenzione di chiedere al presidente Iraniano Rohani.

A New York Netanyahu ha tenuto colloqui con il presidente Egiziano 19.09.2017

Опубликовать в Google Plus
Опубликовать в LiveJournal
Опубликовать в Одноклассники
Latest news from Israel in english © 2010-2015