Notizie Israele oggi

ultime notizie da Israele in italiano

Alla Knesset si è verificato un litigio tra i deputati e i parenti dei soldati caduti

Mercoledì, 19 aprile, il primo ministro Benjamin Netanyahu ha parlato in una riunione della commissione della Knesset per il controllo dello stato. La commissione si è riunita per la discussione del report di stato del controllore sugli sviluppi dell’operazione enduring scala, in particolare sul processo decisionale politico-militare massaggi.

Per più di tre ore Netanyahu ha risposto alle domande dei deputati dell’opposizione e in replica i parenti dei soldati morti durante le operazioni a Gaza nel 2014. Il primo ministro ha sottolineato che dopo l’intervento sono state apportate modifiche in ordine di lavoro politico-militare di gabinetto e, per quanto riguarda informare il consiglio dei ministri. Allo stesso tempo, il capo del governo ha sottolineato: «a Volte il tentativo di creare un sistema più efficiente porta al fatto che il sistema non smette di funzionare. I processi decisionali sono valutati per la qualità delle decisioni, e le decisioni prese in noi nel periodo dell’operazione enduring scala ha portato al fatto che HAMAS non ha raggiunto nessuno degli obiettivi che ha messo di fronte a sé. Inoltre, HAMAS è stato costretto a chiedere il cessate il fuoco, così come non era in grado di sopportare la pressione continua da parte di Israele».

Il primo ministro ha sottolineato che il problema di tunnel era conosciuto, e la decisione che è stata presa durante la «roccia Indistruttibile» di limitata le operazioni di terra con l’obiettivo di neutralizzare questa minaccia è stata presa sulla base di una seria e attenta riflessione. «Di fronte a noi sono diverse possibilità, non tutte delle quali qui si può fare allo spiedo, — ha detto il capo del governo. — Noi è stata presa la decisione sull’ingresso di forze di terra alla linea di gallerie, di neutralizzare le minacce e immediato ritiro delle forze. Questa operazione è durata più a lungo di quanto ci aspettavamo, ma i risultati sono stati raggiunti».

Netanyahu ha respinto le accuse di mancanza di strategia nei confronti di Gaza. «La nostra strategia consiste nel fatto che abbiamo bisogno di avere abbastanza potere per creare un efficace deterrente a Gaza o, se sarà presa una decisione, ri-occupare il settore. In caso di occupazione si verifica un sacco di problemi, il principale dei quali: a chi cedere il potere nel settore».

Il primo ministro ha detto che il governo considera il pericolo di una catastrofe umanitaria nella striscia di Gaza. «A «Indistruttibile scogliera» in un settore guidato ogni giorno circa 250 camion con la merce. Dopo l’operazione il numero di camion è cresciuto fino a 1000, ma il problema è che il 70% di quello che avviene a Gaza e da quello che arriva lì, HAMAS si ritira e mira a rafforzare la sua potenza militare. Quindi ultimamente il numero di camion è diminuito fino a 600″.

Il capo del governo ha toccato e il problema del ritorno dei corpi dei soldati caduti Adar Godina e Corvo Шауля. «Stiamo attivamente agire in questa direzione, ma oggi ho purtroppo no liete novelle», — ha detto il capo del governo.

I deputati dell’opposizione fortemente criticato Netanyahu. Il deputato della Knesset Ofer Шелах («Yosh Атид») ha definito il discorso del primo ministro «cortina fumogena». Шелах ha detto: «Il tuo discorso è un tentativo di nascondere il fatto ovvio che sono quasi tre anni che sono passati dall’intervento, non è cambiato nulla. La commissione Амидрора più di sei mesi fa ha completato la formazione di proposte per la riforma del lavoro politico-militare di studio, ma non avete tempo per due ore di riunione, di cui sarebbe stato sufficiente, per concordare l’attuazione delle conclusioni della commissione».

I deputati Michal Rosin e Заава Гальон (МЕРЕЦ) ha chiesto a Netanyahu di risposta alla domanda, quali sono i passi che sta facendo per evitare un nuovo scontro a Gaza. «In materia di Gas, senza prospettive di soluzione politica, perché nel settore sono 30.000 militanti armati, appartenenti all’organizzazione, il cui obiettivo è la distruzione di Israele», — ha detto Netanyahu. Il primo ministro ha aggiunto: «In materia di Gas c’è sempre il dilemma tra il rovesciamento del potere c’è il potere e il mantenimento della situazione attuale per il mantenimento di un efficace fattore di contenimento».

Nel corso della riunione lampeggiarono permanenti mancati tra i deputati Davide Битаном, Miki Зоаром e Йоавом Кишем (Likud) e i rappresentanti dell’opposizione, ma anche i parenti dei soldati caduti. «Abbiamo pagato il prezzo più alto in questa guerra, e non si può mettere ordine nel suo ufficio. Come non si vergogna», ha urlato Ilan Saga, il padre Di Saga, che è morto durante l’operazione. Ilan Saga ha accusato anche il capitolo della coalizione di governo di David Битана che durante una delle manifestazioni Битан gli disse: «non c’è nulla, nessuna indagine non sarà». Битан gridò in risposta: «Stai mentendo. Non l’ho mai detto. Sei un bugiardo».

Ricordiamo che le sezioni del report госконтролера, per quanto riguarda l’attività politico-militare di gabinetto durante l’operazione enduring scala, sono stati pubblicati il 28 febbraio. Comptroller ha criticato il primo ministro Netanyahu e l’ex ministro della difesa Yaalon. Nella relazione è detto che i membri del gabinetto non ha avuto a sua disposizione le informazioni necessarie per prendere decisioni efficaci. Госконтролер sottolineato che non sono stati condotti discussione di questioni strategiche riguardanti i rapporti con il settore Gas, così come non è stata data sufficiente attenzione al problema delle gallerie, che hanno condotto con il territorio di Gaza in Israele.

— Discutere nella pagina di blog.libero.co.il a Facebook

Alla Knesset si è verificato un litigio tra i deputati e i parenti dei soldati caduti 19.04.2017

Опубликовать в Google Plus
Опубликовать в LiveJournal
Опубликовать в Одноклассники
Latest news from Israel in english © 2010-2015