Notizie Israele oggi

ultime notizie da Israele in italiano

Andrzej Зибертович: gli ebrei «vendetta» i polacchi, i palestinesi e «Hezbollah» per l’umiliazione dell’Olocausto

Andrzej Зибертович, consigliere del presidente Polacco Andrzej Duda, afferma: dura reazione di israele, approvata il suo paese «la legge sull’Olocausto» causato «un senso di vergogna, che avvertono in relazione con la passività degli ebrei» nel periodo del Disastro dell’ebraismo.

Su questo Зибертович, professore di sociologia dell’Università Nicolò Copernico, ha detto venerdì scorso in un’intervista pubblicata dal quotidiano Polska Times .

Secondo il consigliere del presidente, è il senso di vergogna determina non solo antipatia per gli ebrei, i polacchi, ma anche il loro «brutale misure» nei confronti dei palestinesi e libanesi Hezbollah.

Gli israeliti, secondo lui, ritengono l’Olocausto «mostruoso umiliazione e ripetere il mantra: «Noi non andiamo, come овцына macello».

Зибертович sostiene, inoltre, che tra gli ebrei era un sacco di video che hanno collaborato con i nazisti, passò al nemico e uccidere i loro simili. Link a questa intervista, ha pubblicato sulla sua pagina del social network Twitter.

Ricordiamo, 6 febbraio, il presidente Polacco Andrzej Duda ha firmato la controversa «legge sull’Olocausto» che criminalizza la propaganda dell’ideologia nazionalista ucraino, la negazione Volyn massacro e l’approvazione di complicità polacchi nazisti nel corso della Seconda guerra mondiale.

Si tratta di emendamenti alla legge sull’Istituto della memoria nazionale, approvato dal Senato della Polonia il 1 febbraio, secondo cui, in particolare, l’uomo, in pubblico accusatore Polonia crimini commessi durante l’Olocausto, di favoreggiamento della Germania nazista, crimini di guerra o crimini contro l’umanità, può essere condannato a una pena detentiva di tre anni.

La legge vieta di utilizzare la frase «polacco campo della morte» per la descrizione dei campi di concentramento, esistenti sul territorio della Polonia occupata. Punizione saranno sottoposti e quelli che cercano di «consapevolmente sminuire la responsabilità veri responsabili di questi crimini».

Questa legge ha suscitato reazioni contrastanti in Israele. Nel giro di pochi giorni che hanno preceduto l’approvazione della legge Senato della Polonia, il suo contenuto ha suscitato la reazione stizzita da parte di molti politici israeliani, tra cui il primo ministro e il presidente del paese.

Il governo polacco sostiene che la legge è necessaria per proteggere la reputazione della Polonia, che è stata vittima di aggressione nazista, e non il suo socio. Israele, da parte sua, ritiene che questo divieto non permette di dire la verità sul ruolo dei polacchi nello sterminio degli ebrei.

Andrzej Зибертович: gli ebrei «vendetta» i polacchi, i palestinesi e «Hezbollah» per l’umiliazione dell’Olocausto 12.02.2018

Опубликовать в Google Plus
Опубликовать в LiveJournal
Опубликовать в Одноклассники
Latest news from Israel in english © 2010-2015