Notizie Israele oggi

ultime notizie da Israele in italiano

Belgio piange le vittime degli attentati in Europa in attesa di nuovi attacchi

In Belgio è iniziato tre giorni di lutto per le vittime di attentati terroristici, effettuate il 22 marzo militanti di raggruppamento «stato Islamico» a Bruxelles. Vittime di esplosioni in aeroporto e la metropolitana di acciaio non meno di 34 persone, 236 feriti.

A partire dalla mattina del 23 marzo, il numero delle vittime non è stato pubblicato. Il riconoscimento delle vittime degli attentati continua.

Приспущены bandiere nazionali e bandiere dell’unione europea non solo a Bruxelles, ma anche in molte altre città d’Europa. Circa ambasciate Belgio in tutto il mondo, è possibile vedere i fiori e cerimonie candele.

Nella notte del 23 marzo nel centro di Bruxelles, sul viale Анспах di fronte all’edificio della Borsa di circa duemila abitanti della città e i turisti stranieri con le candele si sono riuniti in un tacito панихиду.

— Je suis… i Belgi sono in lutto per ricordare le vittime degli attentati a Bruxelles. Fotostoria

A indagare sulle circostanze di attacchi terroristici e cercare gli organizzatori degli attacchi portati tutti belgi di forza della struttura, responsabili per la lotta al terrorismo, tra cui la polizia, il servizio di sicurezza dello stato «Сюрте» e militare di esplorazione.

Registrazioni di telecamere di sorveglianza sono stati installati i sospetti di un attentato all’aeroporto di Bruxelles. Due di loro sono morti durante le esplosioni, il terzo è ricercato. La valutazione preliminare delle agenzie di intelligence, due giovani uomini araba aspetto sono stati i terroristi самоубийцами, nella foto si vede, sulla sinistra mano al loro indossano guanti, e la mano destra senza guanti (si presume che questo è connesso con la procedura di detonazione di ordigni esplosivi, montati sui loro corpi o inerenti a bagaglio). Ricercato dichiarato l’uomo, che è stato vicino a questa coppia, il suo volto era coperto da occhiali da sole e un cappello. Non è escluso, che ha sparato e poi ha cercato di portare in azione «cintura шахида», che non è esploso.

Stazione tv «Al-Arabiya» (EMIRATI arabi uniti) ha pubblicato i nomi dei terroristi che hanno commesso il 22 marzo promozioni-suicidio a aeroporto di Bruxelles: si tratta di fratelli Ibrahim e Khalid Бакрауи, i cittadini del Belgio.

Secondo il canale televisivo belga RTBF e francese emittente BFM, fratelli Бакрауи erano noti ai servizi segreti italiani e tenuti sotto osservazione, così come sono stati vicini Салаху Abd as-Саламу – organizzatore degli attentati di parigi, che è stato arrestato lo scorso fine settimana la polizia belga. Dopo l’arresto di Salah Abd as-Salam ha ammesso di essere stato a rimuginare azione terroristica a Bruxelles. Tuttavia fratelli Бакрауи e il loro terzo сообщнику riuscito aiuteranno a passare nella sala partenze dell’aeroporto di Bruxelles e a portare su di sé «zona della morte».

Dati di artisti di un attacco terroristico nella metropolitana di no.

In precedenza è stato riferito sulla detenzione di pochi sospettati di aiutare i terroristi. Ma fino a quando belgi, gli organi di polizia non commentare queste informazioni.

Gli attentati a Bruxelles. 22 marzo 2016

La mattina del 22 marzo, nella sala della partenza presso l’aeroporto di Bruxelles, a due passi da banchi check-in, American Airlines, a breve distanza dai banchi di El Al, gunshots, quindi secondo due esplosioni. Sono morte almeno 14 persone, circa 100 feriti.

È stata effettuata l’evacuazione dei cittadini e del personale di servizio. La costruzione dell’aeroporto di оцепила polizia. Vittime sono stati portati in ospedale.

Durante l’ispezione del luogo dell’incidente, nella sala partenze sono stati trovati a non взорвавшийся «cintura шахида» e Kalashnikov.

Circa un’ora dopo la strage all’aeroporto di Bruxelles arrivato un messaggio di una esplosione in una stazione della metropolitana Маальбеек nella capitale belga. Almeno 20 i morti e oltre 130 feriti.

La circolazione dei treni è stata interrotta. I passeggeri sono stati evacuati.

Più tardi ancora ricevuto diverse segnalazioni di esplosioni, che sono o erano falsi, o si è parlato di esplosioni controllate per la distruzione di oggetti sospetti.

Terroristica raggruppamento di «stato Islamico» ha rivendicato la responsabilità degli attacchi, impegnato a Bruxelles.

A Bruxelles sono state introdotte misure straordinarie di sicurezza: chiusa la stazione della metropolitana, istituzioni scolastiche, è stato fermato il movimento di tutto il trasporto pubblico, la chiusura di tutte le pubbliche istituzioni governative e istituzioni dell’unione europea, sono chiuse le gallerie, installati PPC alle entrate in città. Evacuate le persone di edifici ufficio del primo ministro e il parlamento federale del Belgio. Rafforzate le misure di sicurezza di impianti nucleari in Belgio. Chiuso il confine tra la Francia e il Belgio. Inserito il supremo quarto livello di minaccia terroristica.

23 marzo gradualmente la vita in Belgio torna nella solita direzione. Ma intensificate le misure di sicurezza vengono salvati.

Subito dopo gli attacchi a Bruxelles «stato Islamico» si è sparsa la nuova dichiarazione, promettendo di Europa «giorni neri» e la minaccia di nuove, ancora più cruente attacco. Su una elevata probabilità di nuovi attacchi in Europa avverte e la guida degli stati UNITI.




Belgio piange le vittime degli attentati in Europa in attesa di nuovi attacchi 23.03.2016

Опубликовать в Google Plus
Опубликовать в LiveJournal
Опубликовать в Одноклассники
Latest news from Israel in english © 2010-2015