Notizie Israele oggi

ultime notizie da Israele in italiano

Data alle fiamme la casa francese ebrea, sopravvissuta all’Olocausto: sul corpo del defunto – 11 ferite

85-year-old francese ebrea, sopravvissuta all’Olocausto, che la stampa chiama Mirelle C., è stato trovato venerdì scorso, morta in un incendio, situato nel 11 ° arrondissement di Parigi, sulla strada Philippe-Auguste.

Questo scrive il domenica, 25 marzo, il quotidiano Le Parisien

L’ufficio nazionale per il monitoraggio attacchi antisemiti (BNVCA) sostiene che la causa dell’incendio è stato doloso casa a cinque posti contemporaneamente, e sul corpo del defunto è stato trovato a non meno di undici coltellate.

Questa tragedia indaga la polizia, che ha già respinto la versione del suicidio come indifendibile. Morta in precedenza si lamentava di polizia i vicini, che hanno minacciato di bruciare il suo.

BNVCA invita le autorità investigativa è un crimine come un atto di antisemitismo, di trovare il colpevole e consegnarlo alla giustizia.

Ricordiamo che il 4 luglio dello scorso anno, 67 anni, Sarah Halimi, un medico in pensione, anche alloggiata nel 11 ° arrondissement di Parigi, è stato buttato fuori il suo vicino di casa, 27 anni di un musulmano di nome Кобили Traore, dalla finestra di una casa a tre piani, dove si trova il suo appartamento, e ‘ morta ricevuto incidenza di infortuni.

Il colpevole è stato inviato per una valutazione psichiatrica – gli investigatori hanno sospettato che lui soffre di malattie mentali. La polizia in precedenza rinnegava la versione del delitto di odio, nonostante il fatto che Traore durante la commissione di questo reato urlato «Allah Akbar!», chiamava la sua vittima «satana» e pronunciò la preghiera.

Nel settembre 2017 francese procura, dopo sei mesi di indagini, ha riconosciuto questo omicidio è un atto di antisemitismo. Questa dichiarazione è stata fatta sotto la pressione dei leader della comunità ebraica di Francia, indignato per il comportamento delle autorità.

Figlia Halimi ha detto che Traore quando incontro chiamava vicina «sporca ebrea». Il presidente del CRIF e altri leader della comunità ebraica in Francia sono convinti che il reato è stato commesso sul suolo di antisemitismo, e ha chiesto alla corte di prendere in considerazione le motivazioni di un criminale. Tuttavia, l’atto di accusa, предъявленное Traore, all’inizio non contenga la menzione del suo odio verso gli ebrei o qualsiasi altre menzioni di circostanze aggravanti.

Si noti che in precedenza il presidente Francese, Emmanuel Macron ha toccato nel suo discorso, si tratta di omicidio, affermando che le forze dell’ordine sono tenuti a scoprire la verità, nonostante il fatto che l’assassino ha negato la sua colpevolezza.

Data alle fiamme la casa francese ebrea, sopravvissuta all’Olocausto: sul corpo del defunto – 11 ferite
25.03.2018

Опубликовать в Google Plus
Опубликовать в LiveJournal
Опубликовать в Одноклассники
Latest news from Israel in english © 2010-2015