Notizie Israele oggi

ultime notizie da Israele in italiano

Der Spiegel: tedeschi sostenitori IG giudicato a Baghdad

Quattro i sostenitori dello «stato Islamico», avente la cittadinanza di GERMANIA, non può ora sperare in un imminente ritorno a casa. Come è riuscito a scoprire Der Spiegel, il procuratore generale dell’Iraq ha iniziato il processo contro le donne.

Li chiamano «le spose di jihad», dal momento che tutti sono sposata con militanti IG. «La situazione si sta evolvendo in modo che tutti non devono contare su un imminente ritorno a casa: se sono stati accusati di sostenere i terroristi, secondo iracheno le leggi di loro dovrà affrontare perenne il carcere o la pena di morte», trasmettono gli autori di una pubblicazione Matthias Гебауэр e Romanzo Лебергер.

«In Germania contro le donne è già in corso un’indagine in relazione con l’appartenenza al terrorismo nell’unione, attraverso il personale dell’ufficio Federale di polizia giudiziaria, gli investigatori hanno intenzione di stabilire un contatto con l’ufficio del procuratore generale dell’Iraq», si legge nell’articolo.

Come ricordano gli autori, a metà luglio, nel corso della liberazione, baluardo IG della città di Mosul, i servizi segreti iracheni sono stati arrestati quattro donne, nascosti, a quanto pare, nel piano interrato, durante la ritirata milizie delle città. Si tratta di Linda V. della Sassonia, 20 anni di Nadia e i suoi 50 anni, madre di Маннгейма. «È stata arrestata e nata preparò Fatima. M., che viveva in Germania, suo marito è stato un partecipante attivo islamista vespaio, nella renania Settentrionale-Vestfalia, di cui il tedesco era noto alle forze dell’ordine».

«Le autorità tedesche vorrebbe più di interrogare le donne, perché gli avrebbe potuto fornire le forze di polizia della Germania informazioni finora sconosciuti strutture IG e, forse, dare un indizio su altri di andare via dalla Germania islamisti. In un’intervista con i detenuti немками interessati e le agenzie di intelligence degli stati UNITI», scrivono gli autori.

«I servizi segreti non si può ancora dire con certezza quanto le donne sono disposte a collaborare. Linda B. prima ha detto in un’intervista a un giornalista NDR, che traumatizzata dagli eventi degli ultimi mesi e vuole tornare a casa. Tuttavia, nei colloqui con i rappresentanti dell’ambasciata di GERMANIA ha nuovamente ribadito il suo impegno a idee IG. In seguito ha chiesto di aiutarla a contattare i genitori», – trasmette edizione.

Come è noto la pubblicazione, i servizi di sicurezza derivano dal fatto che i detenuti, le donne non sono stati coinvolti in strutture militari o l’apparato di sicurezza IG.

Inopressa.ru

Der Spiegel: tedeschi sostenitori IG giudicato a Baghdad 06.09.2017

Опубликовать в Google Plus
Опубликовать в LiveJournal
Опубликовать в Одноклассники
Latest news from Israel in english © 2010-2015