Notizie Israele oggi

ultime notizie da Israele in italiano

Ebraico e gli ebrei in numismatica: tra Bar-Кохбой e lo stato di Israele

I primi ebrei monete sono state emesse un ebreo, un governo autonomo in Eretz Israel sotto il dominio dell’impero Persiano nel IV secolo a. c. Quindi ebraica a caccia di ripresa quando Маккавеях e continua fino a 135 anno di una nuova era, quando è stato schiacciato la rivolta di Bar kokhba sono. Da questo momento e fino al 1948, quando sono state coniate 25 mil, traccia dello stato ebraico in numismatica non esisteva. Tuttavia, questo non significa che non esisteva ebrei e lingua ebraica.

Gli ebrei alla zecca realtà dell’Europa

Medioevo

In ebrei enciclopedie sono menzionati monete con iscrizioni ebraiche trovate a Tarragona, e che testimoniano l’esistenza di una comunità ebraica in Вестготском regno nel V secolo d. c. (A. Helfferich, Westgothische Arianismus, Berin 1860). Tuttavia, queste monete, di cui ha riferito il fondatore Таррагонского museo archeologico di don Buenaventura Hernandez e Санхуа (non una volta preso in falsi), non sono stati certificati secondo scienziati seri e le loro immagini trovare ora impossibile. Quindi parlare di loro, ma diciamo che l’ebraico torna su monete nel X-XI secolo in Europa.

Tuttavia, le testimonianze di ritorno degli ebrei al monetaria caso appaiono ancora prima. Circa 555 anno a caccia di monete per franchi di re Хлотаря I a Chalon-sur-Saône fatto ebreo Прискус, cortigiano fornitore di spezie, successivamente ucciso un ex ebreo, per il rifiuto di andare al cristianesimo. Su mint ceco principe Boleslao II (967-999 ne) a Praga hanno lavorato gli ebrei Омериц, Мизлета e Накуб, e in Вышеграде – gli ebrei Zant e Noc. Quando Владиславе II ebreo Boemo è stato минцмейстером mint in Лузатии. A Cracovia nel 1360 anni menta riuscito ebreo Levko. In Ungheria regina Anastasia (Yaroslavna) ha dato agli ebrei il diritto di aver coniato monete. A Vienna ebreo Shalom, ha ricoperto la carica di menta procedura guidata, è stato ucciso dai crociati nel 1195.

In Spagna XI secolo ebreo Bon Signor, egli stesso Shem Tov, ha coniato una moneta per il conte di Barcellona Ramon Беренже I, inserendo arabi leggende monete, simulando di aver coniato califfi, il suo nome in latino (Bon Nom), e la prossima conte ha dato coniando monete in balia di Davide bin Яакову e-Ivry. A Milano nel X secolo menta governato da un ebreo di nome Gidon. In Inghilterra nel 1181 due ebrei servito su mint arcivescovo Кентрберрийского, Alcune fonti riferiscono di zecca guidata – ebreo a Messina durante il regno di Federico II di Hohenstaufen. In Sardegna in tempi di Pedro IV (1370-anni) i suoi maestri sono stati Isaac da Messina e i suoi figli Davide e di Abramo. Nel 1372 Vidal figlio di Abramo de la Cavalleria ha ottenuto il diritto di coniare monete d’oro in Aragona e Catalogna. In Castiglia Sancho IV nel 1287 per due anni ha dato la gestione menta Abramo el Барчилону, e un secolo dopo, Alfonso XI ha fatto lo stesso per don Samuel ibn Вакара.

Ma passiamo in realtà per le monete.

Tra i più famosi monete ebraiche leggende sono le monete dei re di polonia Casimiro II (1177-94) e Mieszko III (1173-1209). Anche l’alfabeto ebraico si possono trovare sulle monete polacche principi Лешека Bianco (1194-1227), Boleslaw Benedetto in Mazovia e la Borsa Junior, e poi, dopo 40 anni di pausa, Пшемыславов I (1241-1257) e II (1273-1295).

Iscrizioni su queste monete erano registrata ивритским alfabeto polacco (ad esempio, משקא קרל פולסקי – Mieszko Krul Polacco, משקא דוקוס – il principe di Mieszko), e in ebraico(מלך קזר – re Casimiro), con il nome del sovrano (בוליסליו Boleslav, משק – Mieszko), e senza di lui. Tra le iscrizioni di quest’ultimo tipo si possono trovare i nomi di zecche maestri spiegato wie (Yosef e-Cohen, rav Avraham ben Yitzhak Нагид, Yosef Bar Йегуда e-Cohen di Калича, Meni Menachem dalla città Калича, Mont Menachem Манифир di Калича) o solo per nome (Menachem, Abramo, Yosef, Yaakov), nomi di città conio (Гнезден) e le varie richieste (ברכה – benedizione, מזל טוב – auguri/fortuna, הצלה – salvezza, ברכה והצלחה – benedizione e il successo, ברוך השם – benedizione del Signore, ecc) In totale ci sono circa 320 varianti polacchi monete con ивритскими leggende. È interessante notare che quando Казимире II trasferimento da / per lavoro di menta in Гнездене (Гнесно) è stata affidata al vescovo Pietro (1166-1182). Oltre Гнесно, ebraica a caccia in questo periodo è stata condotta in Каличе e Иновроцлаве, cioè esclusivamente sul territorio della Grande Polonia. In altre città polacche principati, come Wroclaw o Cracovia, gli ebrei moneta non punzonato. L’eccezione è stata la città di Plock in Mazovia, in cui ci sono prove del coinvolgimento degli ebrei nel conio di monete.

Le origini di massimo splendore di conio ebraico in Polonia, in tempi di Mieszko III si trovano, a quanto pare, in solido aiuto finanziario offerto gli comunità ebraica Гнесно nella lotta per il ritorno sul trono con costringendo il suo correre feudatari.

In Ungheria il re Andras II (1205-1235), di ritorno dalla crociata, ha scoperto un tesoro vuoto. Per riempire il suo, egli, in particolare, ha dato coniando monete in balia di ebrei in Bude, Sirmio, Slavonia. In seguito Bela IV (1235-1270) ha fatto ricorso lo stesso passaggio per la ricostruzione del paese dopo l’invasione mongola. Ebraica a caccia continuò e quando suo figlio Иштване, e anche quando Laszlo IV.

In totale, le monete di questi quattro re sono stati utilizzati come segni monetari maestri di 6 lettere dell’alfabeto ebraico. Tech, eretta al rango nobiliare, (ט – «tet») ha lavorato con Андраше II e Бэле. Viene visualizzata la lettera «tet» e sulle monete di Stefano e Laszlo IV, tuttavia questo o uso il vecchio simbolo di altri monetari di un maestro, o sconosciuto maestro di zecca, il cui nome inizia per la lettera «T».

Anche se Андраше II monete coniate con la lettera ש – «pneumatici», presumibilmente era il segno di zecca guidata Шмуэля.

Quando Bela IV monetari maestro era ebreo Хенох, ha ricevuto il titolo nobiliare, il castello Комором e 21 villaggio. Il suo segno sulle monete è stata la lettera ח – «cappello». Lui stesso ha coniato monete con Laszlo IV. Anche sulle monete di Bela IV incontra lettera צ – «цади», tuttavia, ciò che è monetario maestro appartiene – non è installato.

Quando Иштване lettera א – «alef – metil monete figlio Хеноха, Altman, lettera פ – «pei» – ebreo Фредман.

Non è un fenomeno unico stato ebraico e sulle monete medievali del Sacro Romano impero.

In tedesco Wetterau tra il 1170 e il 1180 anni sono state coniate bracteates (sottili monete a senso unico l’immagine) con la scritta דוד הכהן (Davide e-Cohen).

Sulle monete del vescovo di würzburg Otto I Лобдебурга (1207-1222) in ebraico indica il nome della zecca guidata יחיאל (Йехиэль).

Ebraico si possono incontrare sul брактеатах duca Bernardo I di Sassonia e dei conti Мансфельда, мейссенских monete margravio Otto e верхнелужицких beni Ladislao II di Boemia.

Nel 1968 a Winchester è stato trovato insolito in metallo bona con ивритскими lettere שטאר. In Inghilterra piombo e stagno della comunità di marca (community token), utilizzati per la contabilità o per внутриобщинных calcoli, sono stati ampiamente diffusi nelle comunità cristiane, ma questa bona uscire dalla serie ordinaria. Da un lato è chiaramente emulato ch’erano in circolazione argento penny (shortcross penny), e dall’altro ha avuto одиннадцатиконечную stella e ивритскую leggenda.

Questi dati mettono creazione di un marchio tra 1147 anno, quando ha iniziato la produzione di penny con un breve punto croce, e 1290 anno, quando gli ebrei erano stati espulsi dall’Inghilterra.

Sul significato conservata parte le leggende vanno polemiche. La versione più popolare dice che il superstite di iscrizione – parte del nome della città – וינצשטאר (cioè Winchester). Unico questo marchio fa e la particolarità della sua produzione. Di solito community tokens gettato, e non coniate. Caccia – il processo più laborioso e costoso.

In Inghilterra di quel periodo sono noti ebrei marchio, utilizzati per l’identità kosher, tuttavia, non hanno una forma, portavano su di sé al fine di chiarire il loro scopo iscrizioni e, soprattutto, non coniate.

Si noti che la presenza ebraica nel medioevo europeo numismatica è successo a volte senza alcun ebraica di partecipazione. Così, circa 1149 anno a Halberstadt in Sassonia-Anhalt locale il principe-vescovo ha rilasciato una serie di «biblici» di monete, una delle quali è raffigurata la lapidazione di Santo Stefano (nella tradizione russa – Stefan Первомученик). Secondo «Atti degli apostoli», Stefan, ebreo-прозелит, è stato lapidato circa 33-36 gg di una nuova era per ordine del Sinedrio ebraico, che morivano per lo shogun a morte per sermoni cristiani.

Su bracteate, connesso alla storia come la prima antisemita moneta, gli ebrei sono raffigurati in conici maiuscolo, che in quel momento erano dettaglio distintivo di abbigliamento degli ebrei. 66 anni dopo il 4 ° secolo concilio lateranense ha ordinato agli ebrei di indossare un segno distintivo sui vestiti. In Germania, Austria e Polonia per loro è diventato cap .

Il nuovo tempo

Passiamo al Nuovo tempo e andiamo avanti attraverso l’oceano Atlantico in Messico. I primi coniate in una Nuova Luce le monete (coins per Santo Domingo coniate in Spagna) portano lettera א (alef) al posto del separatore di leggende, dove dovrebbe essere trasversale.

E ‘ durato solo due anni, in 1536-1538 anni. Versioni comparsa ивритской lettere su queste monete sono tante, da una casuale coincidenza a «cosciente di sabotaggio», tuttavia, nessuno di loro al momento soddisfacente non sembra. Documenti attestanti il fatto che qualcuno dei occuparono posizioni su mint città del Messico in questi anni la gente era ebreo, no. Tuttavia, nomi di alcuni di essi coincidono con nomi noti spagnolo ebrei. In particolare, гравировщиком mint città del Messico ha lavorato Pedro de Juarez Карабахал, e tagliapasta stampi – Anton de Nisce.

E di nuovo torniamo in Europa. XVI-XVII secolo, sono diventati nel tempo così di massa della presenza degli ebrei in zecca realtà dell’Europa Centrale e Orientale, che hanno ottenuto un termine speciale munzjude (cioè la zecca ebreo). In Polonia, Prussia, Boemia, Sassonia, Austria, Hannover, Голштинии gli ebrei controllavano in alcuni periodi fino al 94% delle forniture di argento su zecche. In Germania, in cui più di 300 «stati indipendenti» coniata la moneta, quasi ogni guardiano è stato il zecca ebreo. Il più famoso monetari ebreo è stato Josef ben Issacar Зюсскинд Oppenheimer, che è entrato nella storia e letteratura sotto il nome di un Ebreo Suess.

Questa epoca è finita solo con napoleonici guerre che hanno portato i nuovi ordini e monetaria di produzione. In Danimarca il primo ebreo, che ha ricevuto il royal protettivo lettera, è diventato maestro di zecca Samuel Yahya, diversamente, afferma il nuovo menta in Gluccstadt (1618). In Ungheria quando Матиуше Корвине alla fine del XV secolo monetari di un maestro è un ebreo Janos Эрнушт, e quando Луише II all’inizio del XVI secolo menta in Кашау (Kosice) gestisce l’ebreo Isacco (1524). Coniate durante questa modalità monete ha ricevuto il nome di Исаакидов (Isaaciden), tuttavia la loro caccia, sviluppata nell’ambito di una riforma, è stato rapidamente ridotto. Jakob Jacobson è stato monetari di un maestro di prima in Бромберге (1621-1632), e poi a Danzica, Эльбинге e Thorne, e Jacob Abramo – a Stettino (1752), Königsberg (1757), e poi a Berlino. In polacco-lituana confederazione Sigismondo il Vecchio ha dato la gestione menta a Vilna (Vilnius) ebreo Abramo Эсоповицу. In segno di gratitudine per il suo lavoro di successo figlio Эсоповица, Yang Авраамович, è stato elevato al rango nobiliare.

Tuttavia, ebraico, torna a essere europei monete al di fuori di ogni legame con gli ebrei, nella forma del tetragramma יהוה, indica il nome del Signore. Tali monete pubblicato, tra gli altri, Svezia, Danimarca, Slesia, paesi bassi, Scozia, Polonia, Hesse, Sassonia, Amburgo, Norimberga, Berna, Wurzburg.

La storia è interessante serie di danesi «ebrei» monete con il nome di Christian IV, чеканившихся in 1644-1648 anni. Il conio è stata effettuata dopo che gli svedesi, violando il trattato di pace, occuparono una parte sostanziale della Danimarca. Iscrizione יהוה Iustus Iudex (il Signore giusto giudice) è stata fatta secondo i dettami offeso gli svedesi per il tradimento del re. Ebrei di queste monete, la popolazione era di chiamare per il tetragramma, che occupa un posto di rilievo.

In questo periodo molti ebrei iniziano a lavorare e a медальерном arte, appare sul medaglie e ebraico.

Nel XV-XVI secolo in Europa inizia il rilascio di «псевдоеврейских» monete utilizzate per diversi scopi, dalla carità a simboleggiare «30 denari» di articoli da regalo e attributo per massonici rituali. Il primo, nel 1480, li ha iniziato a produrre il sindaco della città di Görlitz (che si trova al confine tra la Sassonia e Polonia) Georg Эмерих, tornato pochi anni prima da un pellegrinaggio in Terra Santa. Queste monete, con le leggende in ebraico ירושלים הקדושה («Santa Gerusalemme») e שקל ישראל («Sheqel Israeliano»), scritti (a differenza dalle originali monete di Bar kokhba sono lo stesso una leggenda) abbastanza moderno ивритским in grassetto sono entrati in numismatico letteratura come Герлицкие shekel. Nel 1584, il leader della comunità ebraica di Praga Mordecai Мейсель ha iniziato a produrre simili nel design «Мейсельские shekel», utilizzati per il rito del riscatto del primogenito, per ханукальных soldi, ecc NEL XVIII-XIX secolo, con la crescita di interesse a negozi di antiquariato, numismatica e archeologia della Terra Santa, ha cominciato ad emergere e altre opzioni simili «monete», emessi per shekel del regno di Giuda. Ultimi tali monete sono state emesse circa 1920. Anche per vari motivi sono stati prodotti simili «shekel Aaron» e «shekel di Gesù».

Il più recente

Nel XIX secolo e nella prima metà del XX secolo in metallo bona privati commercianti spesso diventano la soluzione ai problemi di carenza di moneta di scambio e di alta inflazione. Tra coloro che produceva tali bona, c’erano molti ebrei e delle organizzazioni ebraiche, operanti in tutto il mondo, dalla Tasmania e la Nuova Zelanda a Curaçao e della terra del Fuoco, dall’Ucraina e la Romania, a Sud dell’Africa.

Quando nel periodo delle guerre napoleoniche e subito dopo di lui (1800-1825) in Renania formare una carenza di piccoli merce di scambio, ebrei commercianti di Francoforte hanno reagito rapidamente alla domanda, rilasciando una varietà di monete da 1 pfennig, hanno ricevuto in nome del popolo Juden Pfennig. In questo caso, per non essere accusati di фальшивомонетчестве, molte emittenti hanno emesso monete con inesistenti tagli – ольштейн, wiener, хальбаг, атрибуо, телер. In questa data arbitrariamente variava arbitrariamente dal 1703 al 1822 anni.

E di nuovo fast forward oltre oceano, i Caraibi, le isole che regolarmente sofferto di una carenza di moneta di scambio. Sull’isola di Curaçao, una volta tre appartenenti agli ebrei società di carbone hanno rilasciato i metallici bona: «Йешурун e Co», «Jacob Йегошуа Naar», «leyva … … sono Ko» .

Sull’isola di St. Thomas, che ã prima in Danese delle indie occidentali, poi in le isole Vergini Americane, tra gli altri, i bracci metallici in tagli da 1, 5 e 10 messicani centavos rilasciato ebraico agente di assicurazione di origine italiana di Girolamo Левити, commerciante ebreo, e quindi danese console a Curaçao Jakob Бенждамин Дельвалле e commerciante ebreo con l’isola di Tortuga David Fonseca.

A Barbados andati monete da 1 farthing e ½ penny con la leggenda «la Libertà senza la schiavitù» rilasciati da un commerciante ebreo Moses Толанто. In Giamaica monete da 3 e 6 centesimi e 1 scellino ha rilasciato un discendente della famosa famiglia di ebrei portoghesi Leo George Silver.

Alla columbia isola di san Andrés, un tempo sede di un ancoraggio del pirata Henry Morgan, andati in metallo bona Isacco Rubinstein, hanno ricevuto il titolo di «Ruby». Rubinstein accidentalmente colpito l’isola di scoprire su di esso per circa un centinaio di discendenti di ex schiavi africani, abbandonati Morgan dopo aver ricevuto incarico di governatore della Giamaica, e ha deciso di rivitalizzare l’isola, rigenerando su di esso la produzione di copra. «Ruby» sono stati gli unici sono andati sull’isola di monete.

In Venezuela nel 1891 è stata rilasciata serie ottagonale in metallo bon denominazione 1 real madrid 1 bolivar, ½ pesos e 1 pesos con la scritta Concesion Jesurun. Questi tagliandi non sono stati rilasciati ebreo, tuttavia, hanno una diretta relazione alla storia ebraica. Il dottor Angel Якобо Йешурун, nato a Curaçao nel 1824, si è trasferito in Venezuela, e il 1843, all’età di 19 anni, ha proposto alle autorità il piano di adeguamento di parte di Caracas e la costruzione di «angolo Tranquillo» (La Esquina de el Silencio). Nel 1891, due anni prima della morte Йешуруна, il suo piano è stato adottato, e la concessione per la costruzione è stato dato il nome del suo promotore. I tagliandi sono stati utilizzati per i calcoli con i lavoratori.

Sulla punta più meridionale del Sud America, in argentina, terra di Fuoco, un ebreo rumeno Julius Popper, figlio di un noto insegnante di ebraico Naftali Popper, ha creato semifeudale квазигосударство. Nel 1889 ha pubblicato le monete d’oro del peso e del valore nominale di 1 e 5 grammi. Ciò che è interessante, in un periodo di prossima crisi finanziaria, il governo di Buenos Aires ha permesso la circolazione di monete Popper su tutto il territorio nazionale. Nel 1893, il fondatore di «stato ebraico» è stato arrestato dalle autorità dell’Argentina con l’accusa di crimini contro gli indiani e si suicidò. Queste monete sono di esclusiva numismatica raro.

Allo stesso tempo dall’altra parte del mondo, sull’isola di Tasmania, a causa della mancanza di merce di scambio i bracci metallici rilasciato un mercante di tessuti Lewis Abrams, il proprietario di un banco dei pegni Isaac Friedman, un commerciante di Reuven di Giuseppe.

A Melbourne le monete hanno rilasciato gli importatori di prodotti di moda i fratelli Levi, e a Wellington, Nuova Zelanda – produttore di scarpe Lipman Levi.

In boer Arancione repubblica di metallo bona tagli da 1 e 2 scellini rilasciato ebrei commercianti Daniel e Hyman dalla città di Bloemfontein.

Sull’isola di Sant’Elena nel 1821, anno della morte esiliato su un’isola di Napoleone, commerciante ebreo Saul Salomone ha rilasciato in metallo bona valore di ½ penny, che si trovavano in circolazione in parallelo con le monete della compagnia delle indie orientali до1836 anno, quando l’isola passò sotto il controllo diretto del regno unito. Sulle monete sono indicati anche i nomi dei suoi partner commerciali Dixon Taylor, tuttavia, erano a Londra.

Negli stati UNITI durante il rotto paese la guerra Civile tra distribuivano pagamento in metallo bona imprese (per un totale di 10 mila varianti) è stato un sacco di ebrei, tra cui un commerciante di abbigliamento di Detroit S. Cohen, amico di Abraham Lincoln, un commerciante di abbigliamento, fornitore dell’esercito degli stati UNITI Henry Rice, l’unico degli ebrei imprese, che ha utilizzato per i suoi бонах scritta in ebraico kosher Felix Dining Saloon. Una notevole quantità commerciali e promozionali in metallo bon emanati tra cui ebrei e in tempi più recenti.

E di nuovo siamo in Europa, dove le comunità ebraiche e uomini d’affari anche rilasciano i loro bracci metallici.

In Romania la comunità ebraica del paese Airbag-Илоай vicino a Iasi, ha rilasciato all’inizio del XX secolo le monete utilizzate per aiutare i poveri. Nel 1923 simili bona ha rilasciato la comunità ebraica della città di Arad.

Nella città rumena di Нагиварад (moderno Oradea) la società Mor&Levin ha rilasciato i suoi bracci metallici in ½ leia. Ebrei bona sono state rilasciate in Коложваре (Cluj-Napoca) e in Лукоже. A Bucarest, intorno al 1920, l’ebreo Isacco Фокшанер ha pubblicato i tagliandi del valore di 50 bani per l’uso nel vostro caffè. Su бонах è raffigurata la Stella di David, che in ebraico è scritto ציון («Sion»).

In ucraina Shepetivka la comunità ebraica ha prodotto circa 1900 i bracci metallici con un valore nominale di карбованцах e leggende in ucraino e in ebraico. Situato vicino a Odessa villaggio di Balta la comunità ebraica ha rilasciato in metallo tagliandi per la raccolta della comunità di imposta («confezione di raccolta»). Gli stessi bona ha rilasciato e la comunità ebraica di Odessa. Scatola di raccolta è stato legalizzato nel territorio dell’impero Russo con decreto del 19 dicembre 1844, e ha permesso di кагалам (manuale delle comunità ebraiche) raccogliere l’imposta sul religiosi e le esigenze interne della comunità.

In Ungheria durante la seconda metà del XIX secolo e il primo quarto del XX secolo, una varietà di gettoni di bona ha rilasciato le comunità ebraiche Маттерсбурга (ora Austria), Айзенштадта (ora Austria), Sopron, Keszthely, Marcali, Veszprém, Тренчине (oggi Slovacchia), Шаторальяуйхее.

Nel regno unito per tre secoli di coniazione privati imprese metallici bon è stato rilasciato un sacco di ebrei. Così, a Birmingham nel 1798 i bona pubblicato ebraico banditore d’asta Benjamin Jacob. Più tardi ebraico pubblico il club di Birmingham ha rilasciato i tagliandi del valore nominale di 1 centesimo, e britannica ebraico Cabbage Society ha rilasciato le penny con la scritta «Purim».

In Danimarca in corso sono stati in metallo bona di un commerciante ebreo Натансена.

Molti ebrei monetari bon è stato rilasciato in Europa Occidentale (Francia, Austria, paesi bassi, Germania) durante la Prima guerra Mondiale e la conseguente crisi economica.

Ebraica numismatica in Eretz Israel, il più Recente

Nel 1885-86 anni più antichi ebraico agricolo insediamento di un nuovo tempo in Eretz Israel e l’agricoltura scuola «Mikveh Israel», fondata nel 1870, ha emesso per le esigenze di studenti e dipendenti di metallo bona valore di¼, 1/2 e 1. Il nome della denominazione non è indicato, per non avere problemi con ottomani dalle autorità, ma probabilmente questo è stato ottomano куруш (un centesimo), conosciuto in Europa sotto il nome di piastre.

Tuttavia, le leggende su questi бонах sono stati inflitti l’alfabeto latino. In particolare, la lettera U in бонах significano organizzazione Alliance Israelita Universale o in ebraico כל ישראל חברים («Se Israele Хаверим»).

Nello stesso 1885 per ordine del barone Rothschild a Parigi sono state coniate in metallo bona valore di¼, ½ e 1, anche senza specificare un nome di valore nominale, su cui era scritto in ebraico il nome del nuovo abitato di Zichron Yaakov, per i residenti che sono e sono stati destinati. Questi bonami entro un certo tempo goduto e gli abitanti dei vicini villaggi arabi.

Negli ultimi anni del XIX secolo è stato rilasciato e bona tagli da 1 e 2 con ивритскими lettere «Pei» e «Tav», означавшими fondata nel 1878 e sopravvissuto grazie all’aiuto del barone Rothschild Petah-Тикву.

Si noti inoltre di beneficenza badge «Цдака Хевра Kadisha», utilizzati per la distribuzione di elemosine e di pagamento lavori di facchinaggio per i cimiteri. Questi gettoni sono stati rilasciati gerusalemme йешивой «Торат Haim» negli anni ‘ 90 del XIX secolo. Un certo numero di gettoni che possono essere scambiati per turca moneta. Commissione per la condivisione andato alla cassa yeshiva.

Inoltre sono state rilasciate gettoni con la scritta «la Carità salverà dalla morte» («Цдака тациль mi-мавет») e per il pagamento del lavoro reznikov (шойхетов) «Zucchero Шхита Paperino»).

In ebraico Ишуве 20-40 anni del XX secolo ha iniziato a caccia di metallo bon ebrei imprese. In particolare, in diversi anni i bracci hanno rilasciato il proprietario di haifa «Werner Caffè» Zevi Werner e apparteneva americano ebrei «Palatino Hotel» a Jaffa.

Nel 1927 britannico guida in Palestina produce una serie di monete in tagli da 1 a 100 miglia (chilometri – 1/1000 libbre) con le leggende in inglese, arabo ed ebraico. Questo è il primo di monete ufficiali per il territorio di Eretz Israel con la leggenda ebraica per 1792.

Nello stesso anno viene rilasciato moneta del ricordo 1 miglia di Terra Santa – è uno dei più costosi monete moderne Eretz Israel/Israele.

Nel 1938, dopo arabi pogrom, il comitato nazionale ebraico Ишува inizia la raccolta di donazioni per le esigenze di sicurezza (כופר הישוב – «Кофер e-Йешув). Con questo scopo, sono disponibili speciali francobolli (di carta) e metallo bona valore di ½ e 1 mile.

Nel 1942-1943 anni per лодзенского ghetto (Литцманштадт) è disponibile una serie speciale di monete da 10 centesimi fino a 20 marche – l’unica cosa hudson river park testimonianza dell’Olocausto (nel resto del ghetto furono le banconote).

Cinque anni più tardi, nella seconda metà del 1948, a Gerusalemme sono stati rilasciati il 25 mil dello stato di Israele, la prima moneta di uno stato ebraico dopo la pausa nel 1813 anni. Design monete basato sul design degli ultimi monete della rivolta di Bar kokhba sono.

Gli ebrei alla zecca realtà dei paesi dell’islam

Sotto l’ombra della mezzaluna gli ebrei sono stati anche «il denaro». Secondo alcune fonti, già le monete secondo califfo Umar ibn al-Хатиба (13-23 anno dell’Egira/634-644 anno di una nuova era) ha coniato un ebreo di Ras al-Багл, per conto del quale queste monete (ancora persiano peso del piede) ha ricevuto il nome di «bagli dirhams». Tuttavia, se in merito al Багла esistono diverse versioni della stessa plausibilità, le informazioni che ha guidato una riforma degli Omayyadi, унифицировавшей zecca di norma su tutto il territorio del califfato, era ebreo Сумайр al-Яхуди di Таимы, maestro della zecca a Damasco quando Абдельмалике (685-705 гнэ), abbastanza affidabile, anche se si basa solo sul arabi fonti. In questo periodo in conquistata dagli arabi di Palestina (probabilmente a Ramle o a Gerusalemme) breve tempo furono rame anonimi monete con l’immagine menorah («menorah»), poi trasformata in «пятисвечник». Tuttavia, secondo gli esperti, è stato emulato ebraica di monete e i tentativi di coinvolgere la cultura islamica è ancora un simbolo ebraico.

Quando Аббасидах ispettori di baghdad mint sono stati in tempi diversi ebrei Shmuel ben Karate, Mordechai ben al Карбия e un altro paio di persone.

In Egitto in X-XIII secolo gli ebrei impegnati a caccia di monete di Alessandria e in Фустате. Tra questi, secondo i documenti di cairo генизы, sono menzionati Хальфон bin Salama e suo fratello, Яфет ben Abraham Solomon ben Avraham. Moshe ben Maimon nella sua респонсе nella seconda metà del XII secolo, analizza la questione dell’confronti di due ebrei, erano menta, nell’ambito di un accordo di partnership.

In Marocco gli ebrei hanno lavorato su mint durante la dinastia Маринидов (metà XIV secolo) e Ваттасидов (seconda metà del XV secolo). Quando Maometto III della dinastia филалийских sceriffi (1757-90) a Sefrou hanno coniato una moneta Shalom ben Maman, Moshe ben Нахмани, Moshe ben Mordecai Elbaz, Moshe ben Yosef Адеан e Moshe Асаяг. Durante questa dinastia, gli ebrei hanno lavorato in mints di Sconto e di Tétouan.

Nell’Impero Ottomano in mints di Istanbul, Edirne e Gallipoli quattro dei cinque откупщиков nel XV secolo erano ebrei (Бруто bin Isaia, Arslan bin Suleiman, Азраиль bin Elia e Shaban bin Yitzhak), così come 7 di 12 пробирных maestri (volti a misurare la qualità del metallo).

In mints Novo Brdo, Skopje e Zolfo (i Balcani e la Grecia) tutti e cinque откупщиков in questo periodo erano ebrei (Авшалом bin Elia, Хаския bin Семерия, Shaban bin Yitzhak, Musa bin Jakub e Davide bin Tu).

Nel XVI secolo a Istanbul gli ebrei con 1520-x 1540 negli anni ‘ completamente controllato coniando monete d’oro.. Quando Мураде III di costantinopoli menta riuscito Hodge Ниссими, e Moshe Бенбеништи ha partecipato alla preparazione di una riforma che portò alla ribellione giannizzeri contro «ebrei soldi» nel 1589. In Адрианополе gli ebrei completamente controllato la moneta d’oro e d’argento monete in 1539-1552 anni.

All’inizio del XVII secolo gli ebrei Ясиф e Kamal sono stati откупщиками mint a Bursa. Secondo testimoni oculari, gli ebrei hanno risposto e per aver coniato monete in Aleppo. A metà del secolo mint a Damasco ha guidato караим Shmuel ben David.

Il primo monetari di un maestro in Egitto dopo la sua cattura dell’impero Ottomano durante la sultan Selim Abramo fosse Castro. A proposito, è stato non solo monetari di un maestro. Quando designato a dirigere l’Egitto Ahmed Pasha ha cercato di organizzare un complotto, Castro rapidamente la spia, a Costantinopoli. 100 anni dopo lo stesso menta riuscito Rafael Yosef.

Tartara hanam a metà del XVIII secolo il denaro coniato karaite ebreo Shmuel ben Avraham.

In Yemen durante зейдитских имамах ebreo coniato monete in Дхамаре quando imam di al-Naasir Maometto (fine XVII secolo), e in Sana ebreo Aron ben Shalom e-Cohen Iracheno ha coniato monete con imam di al-Мутаваккиле al-kashima-shi (1719-1727). Shalom ben-Aaron e-Cohen Iraq, il capo della comunità ebraica di Sana’a, responsabile di aver coniato monete con imam di al-Mansoor Hussein (1727-1748) e il suo successore al-Mahdi al-Abbas, fino a quando non è stato rimosso l’ultimo nel 1761. Dopo questo controllo menta Sanaa passò alla famiglia Halévy – Salem bin Йосефу, e poi a suo figlio ad Abramo bin Salem Halévy Альшейху.

Nel 1817 Qasim bin Ali al-Affari, visir di imam Al-Mahdi Abdullah, ha chiesto di Salem bin Josefa ridurre il contenuto di metallo prezioso in monete, e coniare 50 monete di oz invece di 40 monete. Bin Yosef ha rifiutato, chiedendo un ordine scritto imam, che ha testato la qualità delle monete mensile. Al-Affari ha consegnato monetaria maestro falso ordine imam, che è stato eseguito. Quando l’imam ha ricevuto informazioni sui danni alla moneta, al-Affari è stato gettato in prigione, ma dopo due mesi liberato e reintegrato. Ebreo Said Бадихи e suo figlio Yahya lavorato presso la zecca di Sanaa alla fine del regno di al-Mahdi Abdullah, tuttavia, sono stati costretti a fuggire in Кавкабан. Quando al-Мутаваккиле Maometto (1845-1849) per aver coniato monete a Sanaa, ancora una volta pubblicato il rappresentante della famiglia di Halévy – Yosef Halévy Альшейх. Egli è stato accusato di frode che ha portato alla persecuzione degli ebrei da parte delle autorità. Nel 1919 -1934 anni mint Sana’a capo ebreo Yahya bin Shalom Abyad.

Nonostante la partecipazione attiva degli ebrei nel conio di monete nei paesi islamici, visibile traccia della numismatica non hanno lasciato. Solo alla fine del XIX secolo le comunità ebraiche dell’impero Ottomano ha cominciato a produrre in metallo bona e gettoni. In siriana di Aleppo (Aleppo) alla fine del XIX secolo, una delle sinagoghe ha rilasciato beneficenza bona valore nominale di 4 куруша. A Beirut nel 1904 sono stati rilasciati i gettoni con la scritta in ebraico «Цдака le Аниим Бикур Холим» (l’Elemosina per i poveri, visitando i malati). Simili beneficenza bona ha rilasciato le comunità ebraiche di Sarajevo e di Istanbul. Anche nella vita quotidiana sono stati ottomani monete di rame con надчеканкой צלע («Цдака le аниим»).

Materiale preparato Michael Crochi, editore della sezione «Economia» NEWSru.co.il

— Discutere nella pagina di blog.libero.co.il a Facebook

Ebraico e gli ebrei in numismatica: tra Bar-Кохбой e lo stato di Israele 29.09.2017

Опубликовать в Google Plus
Опубликовать в LiveJournal
Опубликовать в Одноклассники
Latest news from Israel in english © 2010-2015