Notizie Israele oggi

ultime notizie da Israele in italiano

Esteso l’arresto di uno dei sospettati per il «caso 3000»

Mercoledì, 6 settembre, il giudice a Rishon lezion nell’ambito di un’inchiesta «affari 3000» ha preso la decisione di prorogare per cinque giorni di arresto dell’ex consigliere strategico del primo ministro Nachi Mora.

Sotto di 10 giorni di arresti domiciliari dal carcere sono stati rilasciati: l’ex ministro della scienza e delle infrastrutture nazionali Eliezer (Moody) Sandberg, ex comandante di mare e di forze speciali «Шайетет-13» Shai Broch e l’ex consigliere del ministro dell’energia Rami Soggiorn.

Il 4 settembre il sito NRG ha riferito che la polizia valutando la possibilità di chiamare per un interrogatorio in caso di 3000 ministro dell’energia Юваля Штайница. Secondo le informazioni pubblicate, gli investigatori hanno intenzione di ottenere da Штайница testimonianze riguardanti il periodo della sua permanenza in carica di ministro della pianificazione strategica. Steinitz ha ricoperto questo post da marzo 2013 a maggio 2015, e il capo del suo ufficio in questo periodo è stato Davide Sharan, che in seguito divenne il capo dell’ufficio del primo ministro Benjamin Netanyahu. 3 settembre Sharan è stato arrestato con l’accusa di coinvolgimento nel caso di 3000.

Sharan il sospetto che ricevuto tangenti da Miki Ганора, era il rappresentante tedesco ThyssenKrupp, alla conclusione della transazione di acquisto di sottomarini. La polizia intende verificare esattamente ciò che è stato appreso Ювалю Штайницу sull’attività del capo del suo stato maggiore.

Come scriveva il giornale «Yisrael e-Yom», dopo aver dato Miki Ганору stato testimone dello stato, ha dato testimonianza, che hanno portato alla seconda ondata di arresti di sospetti, tra i quali c’era e Davide Sharan. La sera del 3 settembre tribunale mondiale a Rishon lezion ha esteso il periodo di detenzione Шарана fino al 7 settembre.

Come riportato in precedenza, alla vigilia, sono stati arrestati per essere interrogati sei sospettati di essere coinvolti in caso di 3000. Il nome di uno dei discussione, generale di brigata della riserva della MARINA, non per la pubblicazione. È sospettato di quello che passava il denaro da Miki Ганора ex vice Consigliere per la sicurezza nazionale Авриэля Bar Йосефу, promuovendo così la nomina di Ганора rappresentante del gruppo in Israele. Questo appuntamento, a sua volta, ha avanzato la conclusione della transazione per l’acquisto di sottomarini. Il periodo di detenzione generale di brigata della riserva esteso per quattro giorni.

Tra interrogato stato e l’ex comandante della MARINA Idf Eliezer (Dritto) Marom. Lui era l’unico che la polizia non ha chiesto di lasciare in custodia dopo l’interrogatorio.

Esteso l’arresto di uno dei sospettati per il «caso 3000» 06.09.2017

Опубликовать в Google Plus
Опубликовать в LiveJournal
Опубликовать в Одноклассники
Latest news from Israel in english © 2010-2015