Notizie Israele oggi

ultime notizie da Israele in italiano

Gli esperti: l’IDF, forse abbattuto iraniano «clone» americano UAV invisibile

Nella notte del 10 febbraio air FORCE Idf abbattuto sopra il territorio israeliano aereo drone iraniano produzione, volato da parte della Siria.

L’ufficio stampa dell’Esercito di difesa di Israele ha pubblicato un video in cui è stato illustrato come iraniano UAV è stato abbattuto sopra il territorio di Israele, e quindi – come è stato attaccato da un punto mobile di controllo di questo aereo.

Più tardi l’esercito ufficio stampa ha pubblicato e le foto con il luogo di caduta iraniano aereo senza pilota.

Da queste foto è difficile identificare univocamente il tipo abbattuto UAV. Tuttavia, gli esperti sono propensi a credere che sopra il territorio israeliano è stato abbattuto iraniano «clone» americano UAV invisibile RQ-170 Sentinel.

Le opinioni degli esperti

Uno dei principali esperti russi in campo senza pilota di aerei, il redattore capo del sito UAV.ru Denis Федутинов ha detto redazione di blog.libero.co.il: «All’inizio mostrato il video è possibile notare apparecchio, realizzato in regime di «ala volante». Per dimostrato risorse umane, purtroppo, non è possibile valutare массогабаритные parametri del velivolo. Il primo passo in questo contesto, naturalmente, ricordo iraniano clone americano UAV RQ-170 Sentinel. Tuttavia, si può anche andare su un altro UAV di minore dimensione».

Edizione Times of Israel porta le opinioni di diversi altri esperti.

Esperto del sito Aviationist Michael Круикшанк ritiene che il video Idf mostrato iraniano drone Saeqeh («Colpo di fulmine»). Sotto questo nome iraniana industria militare ha rilasciato un paio di aerei, tra cui «cloni» RQ-170 Sentinel.

Paranco Inbar, l’aviazione israeliana l’esperto dell’Istituto di Fisher, è d’accordo con questa versione, ma osserva che per video o foto, fornite ЦАХАЛом, è difficile definire una specifica versione di un iraniano abbattuto un drone.

Iraniani «cloni» UAV-stealth RQ-170 Sentinel

1 ottobre 2016 Corpo dei guardiani della rivoluzione islamica (IRGC) ha introdotto unmanned, sviluppato sulla base di un drone americano, che è nelle mani di guerra iraniane nel 2011. Poi è stato annunciato che gode di produzione in serie di tali UAV.

Costruito esperti iraniani impact UAV Saeqeh ricorda americano di spionaggio drone RQ-170 Sentinel. In iraniana versione di questo drone può trasportare fino a quattro missili. A Teheran, ha affermato che si tratta di «missili intelligenti», in grado di colpire obiettivi a notevole distanza con alta precisione.

«Dimostrata UAV RQ-170, eseguito in regime di «ala volante», tuttavia, il nuovo drone ha notevolmente inferiore массогабаритные caratteristiche. A giudicare dalle istruzioni risorse umane, credo che il suo peso al decollo è di diverse centinaia di chili. Cioè, è piuttosto un «compagno di classe» UAV Corax della società BAE Systems, e non Sentinel – ha detto poi di revisione NEWSru.co.il esperto russo Denis Федутинов. – La macchina è un’arma (2 pacchetti al 2 unità), che, a quanto pare, sono gestiti bombe di produzione locale. In questo UAV, a quanto pare, non ha telaio, e quindi esegue il decollo con l’aiuto di acceleratori e atterraggio con il paracadute. A questo proposito, l’idea di mettere le armi direttamente sotto l’ala sembra un po ‘ strano date le difficoltà in fase di atterraggio. Inoltre, non è correlato con le richieste di una piccola visibilità».

Nell’autunno 2013 il comando IRGC ha annunciato che gli ingegneri iraniani hanno creato una copia esatta di un aereo senza pilota da ricognizione RQ-170. 11 maggio 2014 questo UAV insieme con altri droni «produzione nazionale» è stato dimostrato al leader supremo della repubblica Islamica dell’Iran, l’ayatollah Ali Khamenei. Dopo di che i MEDIA iraniani hanno riferito che d’ora in poi Teheran dispone di un velivolo senza pilota un aereo invisibile, in grado di effettuare lunghe missioni di ricognizione e di colpire le navi nemiche. Per chiarezza, nello showroom agenzia Aerospaziale IRGC poi sono stati esposti due UAV: americano RQ-170, intercettata dagli iraniani nel mese di dicembre 2011, e il suo «sosia», creato da esperti iraniani. Nella stessa sala sono stati indicati iraniani UAV «Шахед-129» e «Шахед-125» (i militari iraniani sostengono che questi droni sono in grado di rimanere aperto fino a 24 ore e di percorrere fino a 2.000 km). Inoltre, sono state presentate iraniani sistemi radar, sistemi di difesa antimissile, missili anti-nave, ecc ufficio Stampa IRGC sottolinea che tutte queste armi – iraniano di produzione.

Iraniano agenzia Fars ha scritto nel 2014, che copia americana UAV RQ-170 verranno utilizzati militari iraniane contro le navi americane nel golfo persico. Se americano RQ-170 – solo un aereo da ricognizione, il suo iraniano copia, come ha affermato Fars, può anche agire nel ruolo di calpestio UAV-bombardiere o UAV-«suicida».

Cattura gli iraniani RQ-170 Sentinel

Americano senza pilota l’aereo invisibile RQ-170 Sentinel è stato perso nel dicembre del 2011 a circa 200 km da afgano-al confine iraniano. Gli iraniani hanno affermato che sono riuscito a capire la progettazione e per la produzione di «copie» di questo UAV già meno di sei mesi dopo l’incidente. Con questa dichiarazione, poi si è esibito il generale Amir Ali Хаджизаде, comandante le forze aerospaziali IRGC.

I militari americani hanno dichiarato che RQ-170 non poteva essere abbattuto gli iraniani: la causa del suo «atterraggio morbido» sul territorio dell’Iran è diventata un guasto tecnico. A favore di questa versione testimoniato ottimo stato UAV. In risposta, gli iraniani hanno presentato una nuova versione: presumibilmente i loro specialisti di e-guerra sono riusciti a violare il sistema informatico RQ-170 e «far» atterrare.

Dichiarazione del generale Amir Ali Хаджизаде circa la capacità dell’Iran di «copiare» RQ-170 esperti chiamati ridicoli. In Occidente sicuro: l’Iran non dispone né la tecnologia, né hardware né esperti per la produzione di RQ-170 Sentinel. Inoltre, RQ-170 – non è solo il drone, ma e complesso di gestione. Una copia UAV invisibile RQ-170 Sentinel costa circa 6 milioni di dollari. Non è progettato per l’applicazione di attacchi missilistici, e il suo uso come «aereo-bomba» inefficace e non ha senso.

Iran ripetutamente affermato successi dei suoi tecnici in materia di droni aerei. Ma finora gli iraniani hanno trascorso solo pochi reali operazioni con l’uso di UAV. Una di queste operazioni è stata penetrazione iraniana senza equipaggio di un aereo nello spazio aereo di Israele da parte del Mediterraneo nel mese di ottobre 2012 (questo UAV, a quanto pare, è stato lanciato con il territorio libanese). Inoltre, nell’estate del 2006, i militanti di Hezbollah hanno lanciato verso Israele più senza pilota «aerei-bombe» iraniana di produzione, che sono stati distrutti da israele air FORCE.

Negli ultimi anni iraniani UAV attivamente utilizzati durante i combattimenti in Siria contro formazioni armate di opposizione del regime di Bashar al Assad.

Eventi a siro-israeliano del confine 10 febbraio 2018

Nella notte del 10 febbraio air FORCE Idf abbattuto sopra il territorio israeliano aereo drone iraniano produzione, volato da parte della Siria.

Il capo di stato maggiore delle forze aeree Israeliane, il generale di brigata Tomer Bar, ha detto che l’UAV iraniano produzione, lanciato verso Israele dalla Siria, ha tenuto sopra il territorio israeliano non più di un minuto e mezzo, dopo di che è stato abbattuto, riferisce l’emittente «Bordo». Bar ha dichiarato che questo è il primo caso, quando il drone iraniano ha attraversato il confine israeliana, ma l’UAV ha tenuto sopra il territorio di Israele così poco tempo, che non è riuscito a causare alcun danno.

Poco dopo l’incidente, l’AVIAZIONE israeliana ha attaccato i militari, nel centro della Siria. Le difese aeree siriane hanno aperto il fuoco. Uno degli aerei F-16, fermo «Suf» è caduto in territorio israeliano, circa case nel villaggio di Хардуф in Изреэльской valle. I due piloti riescono a catapultare, sono sopravvissuti e trasportati in ospedale. Uno dei piloti gravemente ferito. Che è stata la causa della caduta di un aereo, non si dice.

«Sede operativa alleati della Siria» (ОШСС), che unisce il comando delle forze iraniane e Hezbollah in territorio siriano, ha detto la russa, agenzia di stampa statale RIA novosti, che aerei israeliani hanno attaccato droni, con sede presso la base aerea di T-4 nella provincia di Homs.

Secondo tale fonte, questi UAV (iraniano produzione) sono stati distrutti. Informazioni precise sui danni non è fornito.

ОШСС dichiara che l’IDF ha distrutto i droni, che sono stati utilizzati «per la raccolta di informazioni nella lotta contro le organizzazioni criminali e in primo luogo contro la IG, nell’interesse dell’esercito siriano».

Base aerea militare Тийяс (T-4), situata a ovest di Palmira, in provincia di Homs, è considerato il più grande in Siria. Ha più volte è stata utilizzata per la base aeromobili, per effettuare un attacco in forze di opposizione durante la guerra civile in Siria (2011-2018). Sul territorio di questo database iraniano «Corpo delle guardie della rivoluzione Islamica» ha creato speciali hangar per aerei senza pilota. Lì si basano aerei da guerra siriani Mig-25, Su-24 e Su-22, di fabbricazione russa.

Un portavoce dell’Idf tenente colonnello Jonathan Конрикус dichiarato che a seguito di un attacco di israele air FORCE sono stati colpiti 12 siriani e iraniani di oggetti militari.

Con sede a Londra siriano sui diritti umani, organizzazione Syrian Observatory for Human Rights (SOHR) riferisce che, a seguito di attacchi aerei israeliani contro obiettivi nella provincia siriana di Homs e in zona barriera Corallina Димашк (a sud di Damasco) sono state uccise sei persone – i soldati dell’esercito del regime di Bashar al Assad, ma anche rappresentanti di gruppi associati a questa modalità. Nella pubblicazione si afferma che tra i morti ci sono gli stranieri. Inoltre, secondo il SOHR, ci sono feriti, alcuni dei quali sono in gravi o condizioni critiche. SOHR chiama un paio di obiettivi per i quali sono stati colpiti: in periferia di base T-4 e nella zona di al-Байярат (nella provincia di Homs), nel quartiere di inferno-Dimas (nella parte nord-ovest della provincia di Reef Димашк), al confine tra le province di Daraa e Reef Димашк.

Siriano l’agenzia di stato SANA ha riferito che le forze di DIFESA aerea dell’esercito regolare Siriano hanno attaccato aerei israeliani. Il messaggio è stato affermato che, a seguito di attività difese aeree siriane è stato colpito da più di un aereo. L’agenzia SANA rappresenti, che aerei israeliani sabato mattina hanno attaccato una base militare nel centro della Siria. Damasco lega insieme le azioni militari americane contro le forze del regime di Bashar al Assad e le azioni israeliane, accusando gli stati UNITI e Israele a sostegno di «stato Islamico» e di altre organizzazioni terroristiche.

Il canale televisivo libanese «Al-Маядин», associato con «Hezbollah», informa che sabato mattina, 10 febbraio, le difese aeree siriane usato contro di aerei israeliani anti-missile Con-200 di fabbricazione russa. Secondo le informazioni di questo canale, riflettendoci un raid aereo su una base militare nella provincia di Homs in israele aereo è stato rilasciato il 10 missili.

A causa dei combattimenti sul conflitto israelo-siriano del confine, in breve tempo sono stati sospesi voli aerei da aeroporto internazionale di Ben Gurion. Inoltre, alcuni voli, giungevano in Israele, per un breve periodo arrestato nel cielo sopra il mare Mediterraneo. Attualmente, l’aeroporto Ben Gurion di esecuzione pianificata in modalità normale.

In relazione alla difficile situazione vicino al confine con la Siria sono stati sospesi i voli dell’aviazione civile sopra i quartieri di Israele. Lo spazio aereo è stato chiuso temporaneamente a nord dal villaggio Шфаим (a nord di Herzliya).

— Discutere nella pagina di blog.libero.co.il a Facebook

Gli esperti: l’IDF, forse abbattuto iraniano «clone» americano UAV invisibile 11.02.2018

Опубликовать в Google Plus
Опубликовать в LiveJournal
Опубликовать в Одноклассники
Latest news from Israel in english © 2010-2015