Notizie Israele oggi

ultime notizie da Israele in italiano

I discendenti della dinastia Бродских tre anni lottano per il diritto di diventare israele

Più di tre anni la famiglia Севериных da Kiev sta cercando di ottenere la cittadinanza israeliana. БАГАЦ e rabbino capo di Kiev e dell’Ucraina Jacob Dov Блайх riconosciuto Севериных ebrei. Tuttavia, la Gestione di affari della popolazione e migrazione non ritiene, che hanno diritto di cittadinanza.

«Siamo venuti qui per motivi religiosi. In Ucraina, siamo sicuri sentiti dal punto di vista finanziario. Non è stato tale, che abbiamo cercato per una vita migliore», — dice Sergey Severin.

In patria Sergei lavorato dentista, sua moglie Daria — uno psicologo infantile. Secondo l’uomo, ha radici ebraiche per linea materna. Egli sostiene che la sua nonna proveniva da una dinastia Бродских, tra i quali sono stati сахарозаводчики, industriali e personaggi pubblici. In Israele dalla fine degli anni ‘ 80 vivono i parenti di Sergei.

Nel mese di maggio 2014 Severin, insieme con la moglie e due figlie, che oggi, 8 e 18 anni, sono arrivati in Israele come turisti. Con un Sergei portato i documenti che, come gli pareva, avrebbe dovuto confermare la sua origine ebraica.

Ancora due anni prima dell’arrivo, la famiglia ha iniziato aderire tradizioni ebraiche e frequentare la locale comunità ebraica. E la moglie di Sergey, Daria, è diventato corsi гиюра. Lasciando in Israele, la famiglia vende proprietà sul territorio dell’Ucraina, così come era sicura che inizierà una nuova vita nello stato ebraico.

Contrariamente alle aspettative di Sergei forniti i documenti non soddisfatto «Натив», e di trovare altre prove della sua origine ebraica non è riuscito. Su questa base, la famiglia aveva negato la cittadinanza israeliana.

Allora Северины passati in Israele ortodosso * umiliati rabbino capo di Нисима Карелица in Bnei brak. Poi hanno di nuovo chiesto al MINISTERO dell’interno, con la richiesta di concessione della cittadinanza. Ma la famiglia ancora una volta ha ricevuto un rifiuto. Questa volta sulla base del fatto che hanno illegalmente erano nel paese nel periodo di passaggio гиюра. 20 settembre 2016 Северины ricevuto una notifica che devono lasciare Israele entro 14 giorni.

Allora Северины si sono rivolti alla corte Suprema di giustizia (БАГАЦ). Il 2 febbraio di quest’anno БАГАЦ ha ebrei e ha raccomandato il MINISTERO dell’interno di rivedere il caso della famiglia e di concedere loro lo status per motivi umanitari, con la possibilità in futuro di ottenere la cittadinanza. Quando questo Controllo per gli affari della popolazione e migrazione è stato dato 90 giorni per l’esame di questo problema. Tuttavia, la Gestione finora non ha dato risposta e costantemente richieste di rinvio alla corte.

Северины vivono in Ramat Gan. Da loro non c’è ancora né visto, né un permesso di lavoro. Sergei remoto lavora come programmatore in una società ucraina. Daria fa e vende parrucche. Tuttavia, queste entrate non coprono le spese della famiglia.

«E’ molto difficile dal punto di vista finanziario. Tre anni siamo allarme lavoretti, non avendo elementari funzionalità che sono disponibili anche sudanesi clandestini. È stato un periodo, quando non avevano i mezzi, anche sul cibo. Si nutrivano di razioni, che mi ha portato dalla sinagoga. Più di un anno tutti i membri della famiglia erano senza assicurazione, perché non possiamo permetterci», — dice Sergey.

18 giugno 2017 il Севериных è nato un figlio. Parto famiglia ha pagato per conto proprio. Secondo Sergei, quando sua moglie era incinta, lei ha rifiutato di servire in clinica, così come la sua assicurazione non copre la gravidanza. «Era un sacco di esperienze. Abbiamo paura di ciò che avrebbe dovuto partorire per strada», dice l’uomo.

Il bambino neonato non ci sono documenti, oltre a riferimento la nascita di Israele. Il MINISTERO dell’interno visiera si Севериных certificato di nascita del bambino. E senza questo documento non possono effettuare il ragazzo anche la cittadinanza ucraina.

In risposta a una richiesta di NEWSru.co.il nella Gestione degli affari della popolazione e migrazione ha riferito: «31.07.2017 anno famiglia Севериных è stato rilasciato un visto turistico di sei mesi con scopo di permettere loro di rivolgersi a un tribunale speciale per гиюрам e di risolvere il problema con il suo гиюром». Inoltre è stato detto che non c’è motivo di fornire una famiglia di Севериных cittadinanza israeliana per motivi umanitari.

Secondo Severino, non sapeva dell’esistenza di questo visto. Più tardi, in generale, la procura all’avvocato Severino ha riferito che le informazioni fornite NEWSru.co.il che è corretto. «Al momento non vi è alcun cambiamento nella posizione di Controllo per gli affari di popolazione e migrazioni, secondo cui attori negato la richiesta di ottenimento dello stato sulla base della Legge del ritorno, e non sono umanitari per giustificare la concessione di status di Legge in materia di ingresso in Israele», si legge nella lettera.

Materiale preparato Elena Zissou

— Discutere nella pagina di blog.libero.co.il a Facebook

I discendenti della dinastia Бродских tre anni lottano per il diritto di diventare israele

26.09.2017

Опубликовать в Google Plus
Опубликовать в LiveJournal
Опубликовать в Одноклассники
Latest news from Israel in english © 2010-2015