Notizie Israele oggi

ultime notizie da Israele in italiano

Il caso Cambridge Analytica: il capo di Facebook non rispondere alle domande dei legislatori

Il fondatore del social network Facebook Mark Zuckerberg non sarà spiegare britannico parlamentari , in che modo i dati personali di decine di milioni di utenti del social network di cadere nelle mani di consulenti politici di londra ditta di Cambridge Analytica.

Questo è stato segnalato martedì, 27 marzo, il sito di notizie di servizio Sky News citando
Lettera di Rebecca Stimson, direttore Facebook per ordine pubblico nel regno unito, indirizzata a capo del comitato parlamentare Дэмьену Collins, responsabile dell’indagine.
Da questo messaggio risulta evidente che il 20 marzo Collins братился al candidato sindaco con la richiesta di parlare personalmente davanti alla commissione. Più avanti l’autore della lettera osserva che le domande di parlamentari britannici risponderanno alti funzionari Facebook Mike Шрепфер e Chris Cox.

La scorsa settimana Mark Zuckerberg si è scusato per la perdita di dati personali di milioni di utenti attraverso Cambridge Analytica, l’acquisto per questa band nei più grandi giornali degli stati UNITI e del regno unito.

«Forse avete sentito parlare di app-опроснике creato ricercatore universitario, per il quale nel 2014 in Facebook si è verificata la perdita dei dati di milioni di persone. E ‘ stato un abuso di fiducia, e mi dispiace che non abbiamo fatto di più. Ora prendiamo le misure per essere sicuri che questo non accada di nuovo» – cita il testo dell’appello di Zuckerberg sito NEWSru.com.

Il giornale ricorda che nella notte del 24 marzo nella sede londinese di Cambridge Analytica la decisione del tribunale è stata condotta una ricerca. Azienda sospetta che lei senza permesso ha raccolto i dati personali di oltre 50 milioni di utenti di Facebook al fine di sviluppare un algoritmo di analisi preferenze politiche degli elettori. Cambridge Analytica in risposta ha annunciato la sospensione dei poteri dell’esecutivo capo Alexander Nicks.

Lo scandalo Facebook esce a metà marzo dopo rivelatrici di pubblicazioni in un certo numero di importanti pubblicazioni, e il social network ha bloccato la pagina Cambridge Analytica, e anche il blog universitario di psicologia dell’università di Cambridge Alessandro Kogan, che attraverso il creato loro applicazione thisisyourdigitallife ha trasmesso i dati relativi agli utenti Facebook di terzi, tra cui Cambridge Analytica.

Si presume che questi dati potrebbero essere utilizzati durante la campagna elettorale negli stati UNITI nel 2016 e di un referendum sull’uscita del regno unito dall’unione Europea (Brexit).

Il caso Cambridge Analytica: il capo di Facebook non rispondere alle domande dei legislatori
27.03.2018

Опубликовать в Google Plus
Опубликовать в LiveJournal
Опубликовать в Одноклассники
Latest news from Israel in english © 2010-2015