Notizie Israele oggi

ultime notizie da Israele in italiano

Israele ha accettato di soddisfare i requisiti di ВАКФа sul monte del Tempio

Nella notte di giovedi, 27 luglio, la polizia ha smontato completamente tutti i mezzi di sicurezza, che sono stati installati all’ingresso sul monte del Tempio dopo la strage compiuta lì.

Le forze dell’ordine smontato il ponte, dove sono state installate telecamere di sorveglianza, e anche i tornelli, lungo le quali erano di là metal detector. Le telecamere e metal detector sono stati smantellati nella notte del 25 luglio in conformità con la decisione politico-militare del gabinetto.

La decisione di togliere tutti i sistemi installati dopo la strage, è stata presa sotto la pressione ВАКФа e leader delle comunità musulmane in Gerusalemme. Dopo che Israele ha smontato telecamere e metal detector, capo ВАКФа ha dichiarato che il fatto Israele non è sufficiente e deve essere completamente riportare la situazione sul monte del Tempio a quella che è stata lì 14 luglio.

Dopo che, come è noto, che Israele ha rispettato il requisito di ВАКФа, centinaia di musulmani si sono riuniti davanti al Leone porte della città Vecchia, e anche per le strade di quartieri arabi della capitale e ha celebrato la vittoria.

Nelle prime ore del mattino del capo ВАКФа e il capo dei musulmani a Gerusalemme si incontreranno con il ministro ANP Mahmoud Abbas per decidere i passi successivi. Alla vigilia di HAMAS, l’organizzazione, il «jihad Islamica» e FATAH hanno invitato i loro sostenitori il prossimo venerdì, 28 luglio, a partecipare nel «Giorno della rabbia».

Il 26 luglio presso l’ufficio del vice presidente del FATAH di Mahmoud al-Алюля ha tenuto una riunione a cui sono stati invitati i rappresentanti delle varie fazioni palestinesi, tra cui i membri paramilitare ala FATAH «Танзим».

Inoltre, nel corso della riunione hanno partecipato i presidenti degli uffici regionali di FATAH in Giudea e Samaria. Nella dichiarazione finale i partecipanti di questo incontro, ha invitato il prossimo venerdì effettuare una massiccia preghiera in luoghi pubblici, ma anche per organizzare azioni di protesta contro «l’occupazione israeliana della Palestina e della moschea di Al-Aksy».

In precedenza gerusalemme consiglio Islamico (WAQF), il ministero per gli affari religiosi a Ramallah hanno invitato gli abitanti della Samaria e della Giudea il prossimo venerdì a pregare nelle moschee e nelle piazze «in segno di protesta contro le violazioni di Israele lo status quo sul monte del Tempio».

Alla protesta hanno aderito giovanile ala di FATAH. I leader del movimento giovanile hanno anche espresso il suo sostegno per la soluzione di Mahmoud Abbas interrompere tutti i contatti con Israele.

La sera del 26 luglio, il re di Giordania Abdullah II ha chiamato capo dell’autorità palestinese Mahmoud Abbas, per discutere le azioni di protesta, che si svolgono in territorio Palestinese e Gerusalemme Est.
Secondo il 2 ° canale ITV, il monarca giordano ha invitato Mahmoud Abbas fare sforzi per normalizzare la situazione e calmare i musulmani. Egli ha esortato a Ramallah «riconoscere storica e giuridica realtà attuale status del monte del Tempio».

A Gaza il 26 luglio ha avuto luogo la «parata della vittoria» raggruppamento di HAMAS. I leader terrorista di raggruppamento hanno detto che sono riusciti a conquistare i sionisti «nella battaglia per Al-Aksu.» Su questo ha riferito il 2 ° canale tv israeliana. In solenne processione, che si è tenuto a Gas, hanno partecipato migliaia di militanti di HAMAS, tra cui unità di combattimento e la polizia.

Tuttavia, il leader di HAMAS ha invitato gli arabi che vivono in Giudea e Samaria, trascorrere il prossimo venerdì «Giorno della rabbia», per protestare contro l’occupazione di Gerusalemme e di mettere in guardia Israele da altri passi frettolosi, che violano i diritti dei musulmani.

Israele ha accettato di soddisfare i requisiti di ВАКФа sul monte del Tempio 27.07.2017

Опубликовать в Google Plus
Опубликовать в LiveJournal
Опубликовать в Одноклассники
Latest news from Israel in english © 2010-2015