Notizie Israele oggi

ultime notizie da Israele in italiano

Kahlon ha firmato il decreto di importazione esente da dazio di 560 tonnellate di miele per la festa di Rosh hashanah

Alla vigilia del capodanno ebraico (Rosh hashanah) il ministro delle finanze Moshe Kahlon, ha firmato il decreto di esenzione dai dazi all’importazione di 560 tonnellate di miele provenienti da diversi paesi del mondo. Questa decisione è stata presa a causa di stime sul deficit di miele in questa stagione sul mercato locale. Agire decreto del ministro delle finanze sarà fino alla fine del 2017.

L’azione del decreto si applica a due tipi di importazione di miele. La soluzione Moshe Кахлона, dal pagamento del tributo sarà rilasciato l’importazione di miele, progettato per l’industria alimentare e confezionate in recipienti di più di 50 chili. Il volume complessivo di miele in grandi serbatoi, importa quale sarà esentato dal pagamento del tributo, pari a 400 tonnellate. In modalità normale l’importazione in Israele miele per uso industriale è tassato nella misura del 10 shekel 60 agora per chilogrammo, ma non più di 255% del suo valore.

Decreto Moshe Кахлона libera anche dal pagamento di dazi sulle importazioni di 160 tonnellate di miele per la vendita al dettaglio. In questo caso il miele deve essere confezionato in pacchi di peso superiore a 1,5 kg. In modalità normale l’importazione di miele per la vendita al dettaglio è tassato al 16 shekel 33 agorà per chilogrammo, ma non oltre il 55%.

Il decreto, che è stato preparato Fiscale di controllo in collaborazione con il ministero dell’agricoltura, entra in vigore dal momento della pubblicazione ufficiale.

Kahlon ha firmato il decreto di importazione esente da dazio di 560 tonnellate di miele per la festa di Rosh hashanah 06.09.2017

Опубликовать в Google Plus
Опубликовать в LiveJournal
Опубликовать в Одноклассники
Latest news from Israel in english © 2010-2015