Notizie Israele oggi

ultime notizie da Israele in italiano

Kurdistan – nuovo «punto caldo», in cui si ritrae e la Russia. Panoramica dei MEDIA russi

«Un palestinese ha sparato tre israeliani sulla riva Occidentale del Giordano» – così è intitolato l’articolo sul sito dell’agenzia di stampa RIA novosti, dove si afferma che l’attaccante ha cercato sotto vista lavorativo passare nel centro abitato, situato a nord-ovest di Gerusalemme, ma ha suscitato il sospetto di sicurezza. In conseguenza di quanto accaduto tre israeliani sono stati uccisi, un altro uomo ferito. L’aggressore è stato eliminato.

Nel Kurdistan Iracheno ha avuto luogo alla vigilia del referendum sull’indipendenza della regione, che ha scatenato una raffica di critiche – come a Baghdad e all’estero. Il parlamento Iracheno mattina ha votato per le dimissioni di tutti i curdi dipendenti pubblici e funzionari coinvolti nel referendum, ma ha anche deciso di inserire forze armate del paese controllata dai curdi zone, ha detto martedì il quotidiano «Kommersant».

Nel frattempo le autorità della Turchia, dell’Iran e della Siria, ha dichiarato che non riconoscono i risultati del plebiscito e, inoltre, introdurrà nei confronti dei separatisti misure fino a potenza. Il presidente della Turchia ha minacciato di vietare il transito di gas e petrolio dal Kurdistan Iracheno, che sicuramente metterà a repentaglio l’economia di autonomia, e il capo del ministero degli esteri turco ha ricordato некурдском popolazione dei territori in cui è stato organizzato il voto: «l’esercito Turco interviene immediatamente, se i nostri turkmeni fratelli colpiti». In cui divulgati Ankara minacce – chiusura aeree e terrestri confini con autonomia curda.

Martedì scorso si è appreso che a Mosca per condurre un esame forense consegnati rilevati in montagna Inguscezia i resti di diversi corpi – presumibilmente militanti nord armato della metropolitana. Tra questi, forse, e il cadavere dell’ex leader dei militanti Doku Umarov, che è stato distrutto 2013 durante un blitz forze di sicurezza. Ufficialmente la morte di un film d’azione è stato annunciato solo un anno più tardi. Se Umarov identificano, eccitato contro di lui un procedimento penale, sarà possibile chiudere, scrive questa stessa pubblicazione.

Si trovano in Siria militari russi hanno indotto a 200 metri traghetto attraverso l’Eufrate. Creazione di un metallo di apporto del ponte si è svolto sotto l’artiglieria e mortaio fuoco di terroristi internazionali, scrive прокремлевская «Rossiyskaya gazeta».

Un ponte di barche costruito su iniziativa del Centro russo per la riconciliazione delle parti, egli vi darà la possibilità di consegnare ai residenti distrutte città siriane di aiuto umanitario. Inoltre, le gite utilizzano attivamente i militari dell’esercito del governo Siriano, che riportano per Eufrate colonne di veicoli, munizioni e cibo.

Direttore del gruppo di analisi sul rating sovrano dell’agenzia Fitch Eric Arizpe ha detto che a livello internazionale agenzia di rating vedono il potenziale per migliorare il rating della Russia a livello di BBB.

«La russia – il primo sovrano, ha ricevuto un rating di Fitch, che inverte la tendenza attesa nel ciclo del credito, cioè la classifica non solo si è stabilizzato, ma rileva il potenziale per migliorare» – conduce le sue parole RIA novosti .

Secondo Arizpe le sanzioni contro la russia l’Occidente non è in grado di influenzare la flessibilità finanziaria della Russia: «Se si parla di sanzioni, anche se saranno rafforzate, non pregiudicheranno la flessibilità finanziaria» – ha sottolineato l’analista finanziario.

«La turchia, l’Iraq e l’Iran втянутся in una nuova guerra. E anche la Russia?» – così è intitolato l’articolo di Daria Асламовой in «Komsomolskaya pravda», dove si spiega perché lo svolgimento di un referendum sull’indipendenza «lontano Kurdistan» interesserà e il suo paese.

«Sulla mappa del Medio Oriente illuminata nuovo punto caldo, e nell’imbuto di una futura guerra sarà inevitabilmente trascinato la Russia. Kurdistan iracheno, nonostante le numerose proteste della comunità internazionale, ha tenuto un referendum sull’indipendenza. Il risultato era evidente. La vittoria di sostenitori dell’indipendenza e inevitabile, già la ripartizione finale dell’Iraq. Quindi, la guerra. Referendum direttamente minaccia per l’integrità territoriale di tre stati confinanti: la Turchia, l’Iran e la Siria», si legge in questo articolo.

Kurdistan – nuovo «punto caldo», in cui si ritrae e la Russia. Panoramica dei MEDIA russi 26.09.2017

Опубликовать в Google Plus
Опубликовать в LiveJournal
Опубликовать в Одноклассники
Latest news from Israel in english © 2010-2015