Notizie Israele oggi

ultime notizie da Israele in italiano

La commissione delle nazioni unite ha compreso Фолкленды in territorio Argentino

La commissione delle nazioni unite ha deciso il 35% di espandere i limiti delle acque territoriali Argentina, nel sud-ovest dell’oceano Atlantico. Di conseguenza, isole Falkland (islas Malvinas), l’isola è oggetto di una lunga controversia territoriale tra Argentina e gran Bretagna, — si troveranno in territorio Argentino, secondo The Guardian.

Il governo Argentino ha accolto la decisione della commissione delle nazioni unite. Il governo del regno Unito fino a quando non ha commentato la situazione.

Ricordiamo che la guerra tra Argentina e gran Bretagna per il controverso dell’isola è iniziata il 2 aprile 1982, ha continuato a 74 giorni e che finì con la vittoria degli inglesi.

In un referendum tenutosi nel mese di marzo 2013, la stragrande maggioranza degli abitanti delle isole Falkland (99,8%) hanno votato per il salvataggio per le isole di stato territorio britannico – l’adesione all’Argentina è stata presentata solo a tre voci, che ammontano a 0,2% del totale votato. La popolazione dell’arcipelago conta circa 3.000 persone, il diritto di voto hanno 1.517 abitanti, l’affluenza di cittadini pari al 92%.

La decisione di tenere il referendum è stata presa dal governo Фолклендов, che insiste su un completo самоуправляемости arcipelago – con l’eccezione delle questioni di difesa e di politica internazionale. Referendum era quello di porre fine reclami Argentino, che non riconosce lo stato attuale. Ufficiale Buenos Aires poi dichiarato che non riconosce i risultati di volontà фолклендцев, perché nega l’esistenza stessa di «фолклендцев» e parla di occupazione. Il capo del governo britannico David Cameron ha esortato Argentina rispettare la volontà della popolazione dell’arcipelago.




La commissione delle nazioni unite ha compreso Фолкленды in territorio Argentino 29.03.2016

Опубликовать в Google Plus
Опубликовать в LiveJournal
Опубликовать в Одноклассники
Latest news from Israel in english © 2010-2015