Notizie Israele oggi

ultime notizie da Israele in italiano

La crisi nella risoluzione del conflitto tra Hamas e ФАТХом

Secondo l’accordo di riconciliazione tra Hamas e ФАТХом, il garante di cui è presente l’Egitto, la gestione amministrativa del settore e il controllo del confine transizioni di Gas dal 1 ° dicembre erano tenuti a trasmettere le forze di sicurezza dell’autorità palestinese, di cui dirige il leader di Fatah, Mahmoud Abbas. Tuttavia, il leader di Hamas a Gaza Yahya Сануар dopo una riunione di emergenza la sera del 29 novembre, ha detto che il trasferimento del controllo è stata rinviata a 10 giorni.

La crisi composizione del conflitto tra Hamas e ФАТХом è diventato uno dei temi principali discussi israeliani e arabi MEDIA.

I rappresentanti di Hamas e Fatah si sono rivolti verso le autorità egiziane, con la richiesta di estendere l’attuale fase dei negoziati sulla внутрипалестинском riconciliazione ancora per due settimane, scrive Daniel Сириути sul giornale «Yisrael e-Yom». Cairo ha dato il consenso, e la data del prossimo incontro dei partecipanti ai negoziati è stato spostato.

Come riportato in precedenza, HAMAS si rifiuta di disarmare il suo marziale wing «Brigata Изаддина al-Kasama». Il vice capo di Hamas a Gaza Khalil al-Haya categoricamente dichiarato in conferenza stampa: «le Armi della resistenza – linea rossa, per cui non può essere discussioni». Inoltre, come ha sottolineato al-Haya, HAMAS ha intenzione di armare i suoi collaboratori non solo a Gaza, ma anche «sulla riva Occidentale», finché continuerà l’occupazione israeliana.

Ricordiamo che nel mese di ottobre di le trattative al Cairo è stato raggiunto un accordo sul fatto che fino al 1 ° dicembre HAMAS darà al governo di unità nazionale gestione amministrativa del settore. Anche prima del 1 ° dicembre HAMAS è impegnata a trasmettere ФАТХу il controllo del confine transizioni a Gaza (PPC «Erez» e «Kerem Shalom», al confine con Israele e cambio «di Rafah», al confine con l’Egitto). Per contratto, i valichi di frontiera sarà controllare «la guardia presidenziale» Mahmoud Abbas (attualmente il trasferimento del controllo è iniziato, ma non completato). Inoltre, al confine con l’Egitto può riprendere la sua attività la missione dell’Unione Europea. L’accordo in particolare è previsto che, PPC «di Rafah» necessita di una ristrutturazione e di espansione.

Il contratto prevede, inoltre, che sul territorio di Gaza potranno portare il servizio circa tre mila palestinesi di polizia, subordinati dell’anpi. Ma nulla è stato detto su come queste forze potranno interagire con le forze di polizia e delle guardie di frontiera di Hamas, sono unità organizzative «Brigate Изаддина al-Kasama», di combattimento ala di Hamas. Domande sul militare di controllo del settore Gas e le attività di «Brigate Изаддина al-Kasama» in questa fase non sono stati discussi.

1 dicembre una delegazione di Fatah e di Hamas dovevano incontrarsi di nuovo al Cairo per discutere lo stato di attuazione accordi raggiunti e passare alla fase successiva del processo di negoziazione. Ora, però, questo incontro rinviato, e la nuova data non ancora nominato.

I negoziati sul nuovo amministrativa dispositivo di Gaza e contenuto del continuerà, almeno fino a febbraio 2018, fino a quando i dipendenti devono ricevere pagamenti regolari, non di dimensioni più piccole rispetto alla loro attuale stipendio, diceva il testo originale dell’accordo.

HAMAS ha preso il potere a Gaza nel giugno 2007 a seguito di rivoluzione armata. Da allora sono stati numerosi tentativi di riconciliazione Hamas e Fatah, ma ancora non hanno successo. Il fallimento delle trattative potrebbe innescare una nuova crisi a Gaza e l’eventuale confronto armato di Hamas con Israele.

— Discutere nella pagina di blog.libero.co.il a Facebook

La crisi nella risoluzione del conflitto tra Hamas e ФАТХом 30.11.2017

Опубликовать в Google Plus
Опубликовать в LiveJournal
Опубликовать в Одноклассники
Latest news from Israel in english © 2010-2015