Notizie Israele oggi

ultime notizie da Israele in italiano

La germania ha riconosciuto algerini di ebrei vittime dell’Olocausto e pagherà loro il pagamento

Il governo Tedesco ha annunciato che intende riconoscere 25.000 anziani ebrei algerini, hanno subito negli anni della Seconda guerra mondiale, la persecuzione dei nazisti e collaborazionista «del governo di Vichy», le vittime dell’Olocausto e di pagare il loro pagamento.

Di questo scrive il lunedì, 5 febbraio, i MEDIA stranieri e, in particolare, il sito del canale televisivo i24news.

Accordo di restituzione è stato firmato dal governo della repubblica FEDERALE e l’organizzazione di Claims Conference, specializzata in risarcimento alle vittime del nazismo e dei loro eredi.

Nell’ambito di questo documento Germania pagherà circa 2.550 euro ogni ebreo che viveva sul territorio Algerino, ex in quegli anni una colonia francese, nel periodo dal luglio 1940 al novembre del 1942. Ricordiamo che in questo momento la Francia era sotto il potere del cosiddetto «regime di Vichy», cooperare con i nazisti.

Attualmente, la maggior parte di queste persone vive in Francia, e circa 3.900 persone rimpatriati in Israele. Ricordiamo che negli anni della guerra, la popolazione ebraica dell’Algeria stato molestato i bambini hanno vietato di frequentare la scuola, mentre i loro genitori hanno privato di proprietà.

Inoltre, c’erano le quote per gli ebrei, che hanno limitato il diritto di lavorare per la specialità medici, gli avvocati, i farmacisti, le levatrici, architetti, etc., e tutti gli ebrei algerini hanno tolto la cittadinanza francese.

Si noti che prima della guerra la comunità ebraica Algeria contava circa 130.000 persone, di cui oggi quasi più nessuno, e anche il fatto che questo paese nordafricano d’tra i cinque più antisemita paesi del mondo.

La germania ha riconosciuto algerini di ebrei vittime dell’Olocausto e pagherà loro il pagamento 05.02.2018

Опубликовать в Google Plus
Опубликовать в LiveJournal
Опубликовать в Одноклассники
Latest news from Israel in english © 2010-2015