Notizie Israele oggi

ultime notizie da Israele in italiano

La promozione della legge di limitare l’accesso al porno in Israele. Commenti

Lunedi, 27 novembre, la commissione economica del Parlamento discusse le fatture Miki Зоара (Likud) e Shuli Муалем-Raphaël («Byte Yehudi») per bloccare l’accesso gratuito ai diritti dei consumatori attraverso i computer e i telefoni cellulari. I membri della commissione hanno votato per l’unione di queste fatture in un unico iniziativa legislativa prima della votazione in prima lettura. La data del voto fino a quando non viene assegnato.

Ricordiamo che il disegno di legge Miki Зоара offerto finanziaria stimolazione dei fornitori di servizi internet per fornire ai clienti un software per il filtraggio dei contenuti web. Secondo la proposta di un deputato del «Likud», per ogni cliente, che stabilirà filtrante programma, l’azienda-fornitore riceverà 30 agora all’anno per dieci anni. Quando i lobbisti di questa legge, sottolineano che per un pubblico adulto di accedere a tutte le risorse rimane illimitata.

Il disegno di legge Shuli Муалем-Rafael richiede, per i fornitori di servizi gratis di offrire ai clienti un servizio di filtraggio dei contenuti e informato loro la disponibilità di tali programmi tramite SMS o e-mail. In questo, l’autore del disegno di legge prende una posizione forte e dichiara di voler cercare di bloccare l’accesso al porno-risorse in Israele, riconosce la possibilità di rimuovere il blocco su richiesta di un utente adulto.

Iniziative legislative Зоара e Муалем-Rafael causano reazioni contrastanti nella società israeliana, anche se trovano una notevole sostegno tra i deputati della Knesset. Inoltre, questi disegni di legge supportano non solo molti rappresentanti di destra e di ультрарелигиозных partiti, ma anche alcuni deputati dall’arabo Unito elenco.

Il ministero della giustizia si oppone dati fatture, citando l’inammissibilità di intrusione nella vita privata dei cittadini.

Gli esperti sono scettici circa l’efficacia delle misure, a cui consiglia di ricorrere Zohar e Муалем-Rafael per combattere con libero accesso alle risorse di internet, che segna il tecnico analfabetismo autori disegni di legge e superficialità delle misure proposte.

Il deputato Miki Zohar, ha rilasciato la seguente dichiarazione scritta, che il 28 novembre è stato inviato in i MEDIA israeliani: «voglio rassicurare tutti: nessuno ha intenzione di creare liste nere degli utenti di siti pornografici, il diritto delle persone alla libera scelta e alla vita privata, non fa male, un uomo adulto che vuole continuare a visitare tali siti, sarebbe libero di farlo. Tutto quello che stiamo facendo è di migliorare il controllo parentale sul processo di visitare siti internet. Per l’attuazione di questa proposta sarà installato un programma speciale, il costo (integrazione) che ammontano a decine di milioni di shekel. Lo stato è pronto a sponsorizzare la sua, ma anche di fornire i benefici che i fornitori di internet, che saranno d’accordo con questa iniziativa. Ci sono i soldi, c’è una base legale, deve prendere una decisione».

Il deputato della Knesset Shuli Муалем ha detto: «Sono convinto della necessità di tale legge, che aiuterà a superare una delle principali malattie della nostra società: la pornografia e vorace danni, che porta il consumo, soprattutto per i bambini. 12 anni i bambini che guardano film porno. So cosa dicono di me se voglio inserire qui l’Iran. Ma non ho intenzione di continuare a lottare finché i siti porno non saranno inizialmente chiusi per tutti e per loro di aprire i clienti dovranno rivolgersi al provider di servizi internet».

Si noti che la promozione di tali iniziative legislative accompagnata dalla comparsa di pubblicazioni, in cui, per attirare l’attenzione dei lettori, sono riportati i dati inesatti. Così, ad esempio, nel titolo dell’articolo sul sito di «Dettagli» da 28.11.2017 si afferma che «gli israeliti si chiuderanno i porno», e che questi obiettivi è stato presumibilmente intende spendere 100 milioni di shekel. In realtà, in questa fase, fatta solo una soluzione: prima del voto in prima lettura unire simili iniziative legislative Зоара e Муалем-Raphaël. Il testo integrale della legge mentre non è formulata. Nessun finanziamento statale di attuazione di questa legge non ancora approvato.

— Discutere nella pagina di blog.libero.co.il a Facebook

La promozione della legge di limitare l’accesso al porno in Israele. Commenti 30.11.2017

Опубликовать в Google Plus
Опубликовать в LiveJournal
Опубликовать в Одноклассники
Latest news from Israel in english © 2010-2015