Notizie Israele oggi

ultime notizie da Israele in italiano

Le elezioni in Germania e le minacce dell’Iran di riprendere il programma nucleare. Rassegna stampa di tel aviv. Lunedì 25 settembre

Al centro dell’attenzione di MEDIA israeliani lunedì, 25 settembre, le elezioni politiche in Germania e le minacce dell’Iran di riprendere il programma nucleare.

«Haaretz»: Merkel si è indebolita, ma continuerà a dirigere; ультраправая partito sarà la terza dimensione

«Yisrael e-Yom»: Iran: valutando la possibilità di riprendere il programma nucleare – un ritmo accelerato

«Yedioth Ahronoth»: la Denuncia: Shlomo Гроних toccasse a me

«Maariv e-Шавуа»: Greenblatt è arrivato in Israele per promuovere i negoziati con i palestinesi

«Haaretz»: Merkel si è indebolita, ma continuerà a dirigere; ультраправая partito sarà la terza dimensione

Il corrispondente di «Haaretz» Ofer Адерет scrive che il cancelliere Angela Merkel continuerà a dirigere la Germania nei prossimi quattro anni. Ma lei dovrà far fronte con il parlamento, in cui si trova un forte ультраправая partito, per la prima volta dagli anni ‘ 60.

Secondo i risultati di эксзитполов, «Cristiano-democratica dell’unione» la Merkel ha segnato 33% dei voti, e continuerà a essere il più grande partito in parlamento tedesco. Ультраправая partito «Alternativa per la Germania» (AfD) ha ottenuto il 13% dei voti ed è stata la terza per dimensioni partito nel Bundestag.

L’affluenza alle urne per le elezioni è stata del 77%, il 6% in più rispetto alle ultime elezioni nel 2013.

«Yisrael e-Yom»: Iran: valutando la possibilità di riprendere il programma nucleare – un ritmo accelerato

Il corrispondente di «Yisrael e-Yom» Ali Laon scrive su una nuova «provocazione» da parte dell’Iran. Il ministro degli esteri di questo paese, Mohammad Javad Zarif, ha minacciato di domenica 24 settembre, che, se nel mese di ottobre l’amministrazione Trump annunciare l’uscita dal nucleare, accordo, repubblica islamica può anche fare questo e, forse, riprenderà il suo programma nucleare.

Zarif ha aggiunto che il regime di ayatollah: ci sono un paio di opzioni in caso di uscita degli americani dal contratto. Secondo lui, uno di questi è anche l’uscita di un accordo – «e il ritorno ad un ritmo accelerato al programma nucleare», questa volta senza restrizioni imposte all’Iran un accordo con le potenze.

Tuttavia, egli sostiene che il programma nucleare iraniano non sarà indossare carattere militare, e che, contrariamente alle affermazioni degli stati UNITI, un accordo nucleare non ha scadenza. «L’iran si è impegnata a non sviluppare armi nucleari», ha spiegato.

«Yedioth Ahronoth»: la Denuncia: Shlomo Гроних toccasse a me

Corrispondenti «Yedioth Ahronoth» Meir Турджеман, Cina Blumenthal e Tamar Трабельси-Hadad scrivono che domenica, 24 settembre, 40-year-old donna ha presentato una denuncia alla polizia che il cantante Shlomo Гроних molestato a lei più di 20 anni fa.

La donna si è rivolta anche al ministero dell’illuminismo e ha chiesto di annullare la consegna Грониху premio per il contributo alla cultura ebraica nella categoria «Caso vita». La cerimonia di premiazione si terrà la sera di lunedì 25 settembre, a Gerusalemme.

La scorsa settimana una donna ha pubblicato un post in Facebook, in cui è detto che, quando aveva 17 anni, sono venuta per un incontro con Гронихом, durante il quale è diventato molestare lei e toccare l’intimo luoghi.

Secondo la donna, ha deciso di parlarne ora, così come è noto che il cantante riceverà il premio nella categoria «Caso vita». La donna ha invitato altre donne colpite da Грониха, anche di rompere il silenzio.

«Maariv e-Шавуа»: Greenblatt è arrivato in Israele per promuovere i negoziati con i palestinesi

«Maariv e-Шавуа» scrive che speciale presentare presidente degli stati UNITI in Medio Oriente Jason Greenblatt è tornato in Israele, per «continuare il percorso di pace». Su questo ha riferito la casa Bianca.

Si dice anche che il presidente ha tenuto «produttivo» l’incontro con il capo del governo di Benjamin Netanyahu e il presidente dell’autorità palestinese Mahmoud Abbas all’ONU.

Visita Гринблатта si svolge sullo sfondo di pubblicazione del programma di pace Trump, secondo cui i confini dello stato palestinese sarà formata gradualmente. Allo stesso tempo la soluzione del problema dei rifugiati in ritardo. Secondo un rapporto in MEDIA arabi, questo programma ha ricevuto il sostegno dell’Egitto e dell’Arabia Saudita e, forse, anche i palestinesi stessi, nonostante il fatto che lei non offre soluzioni in conformità con i regolamenti.

Le elezioni in Germania e le minacce dell’Iran di riprendere il programma nucleare. Rassegna stampa di tel aviv. Lunedì 25 settembre 25.09.2017

Опубликовать в Google Plus
Опубликовать в LiveJournal
Опубликовать в Одноклассники
Latest news from Israel in english © 2010-2015