Notizie Israele oggi

ultime notizie da Israele in italiano

L’IDF e le forze di sicurezza si preparano a disordini di massa al confine con Gaza

L’IDF e le forze di sicurezza continuano i preparativi per le manifestazioni di massa palestinesi al confine tra Gaza e Israele, prevista per il 30 marzo. I militari temono che la dimostrazione che HAMAS chiama «marcia di ritorno» o «marcia del milione», sfociare in scontri con i soldati e nel tentativo di svolta del recinto.

Come riporta il portale Walla, per prevenire l’escalation nella zona di confine con il settore sono concentrate le grandi forze dell’esercito. Si tratta di forze di fanteria e carri armati unità, cecchini, unità delle forze speciali e forze dell’esplorazione. Monitorare ciò che sta accadendo sarà effettuata con l’aria.

La polizia e le guardie di frontiera (МАГАВ) bloccano aree adiacenti al confine con Gaza. Lo scopo di questi eventi è la repressione di tentativi arabi di penetrare in profondità nel territorio israeliano, e anche la rimozione dei cittadini del quartiere di possibili disordini. Si presume che le aree adiacenti alla recinzione di separazione, saranno annunciati zona militare chiusa.

Nelle città e cittadine del sud di Israele sarebbero grandi forze di polizia, in una sfida che entrerà, per garantire l’ordine e la prevenzione di atti di terrorismo.

Si dice che l’IDF si sparge a Gaza volantini che invitano i locali di astenersi dal partecipare a promozioni, organizzati da Hamas.

Il capo di stato maggiore generale Gadi Айзенкот ha detto in un’intervista al quotidiano «Yisrael e-Yom», che l’IDF non permetterà di innovazione del recinto e rigidamente rispetti le azioni violente. «Se i palestinesi pensano che riescono a sfondare la recinzione e marciare sul territorio di Israele, si sbagliano», – ha detto il capo di stato maggiore generale.

Allo stesso tempo, come scrive Walla, in ЦАХАЛе temono che, se la collisione provocheranno vittime tra i palestinesi, questo comporterà l’escalation, che si diffonderà in Giudea e Samaria.

Ricordiamo che il 27 marzo, tre arabi armati di coltelli e granate, infiltrato da Gaza sul territorio Israeliano. Sono stati arrestati circa la base militare «Цеэлим» nel Negev, a circa 15 km dal confine con il settore Gas. Al momento si sta indagando sulle circostanze dell’incidente, e fonti militari dicono che «si tratta di un grave fallimento, provocando l’allarme».

Il 28 marzo l’ufficio stampa dell’Idf ha riferito che, a partire dalla mezzanotte del 29 marzo, sarà introdotta la modalità di isolamento arabi dei territori di Giudea e Samaria. Saranno chiusi anche CHECKPOINT al confine tra Israele e il settore Gas. Modalità di isolamento sarà girato a mezzanotte del 7 aprile. In questo periodo l’ingresso sul territorio di Israele sarà risolta solo in casi umanitari con il consenso dei rappresentanti del coordinatore dell’azione di governo in Giudea, Samaria e Gaza.

L’IDF e le forze di sicurezza si preparano a disordini di massa al confine con Gaza 28.03.2018

Опубликовать в Google Plus
Опубликовать в LiveJournal
Опубликовать в Одноклассники
Latest news from Israel in english © 2010-2015