Notizie Israele oggi

ultime notizie da Israele in italiano

MEDIA: sono intensificati i sospetti nei confronti di Netanyahu per caso 1000

Mercoledì, 20 settembre, «Haaretz» pubblica le informazioni che la polizia controlla nuovi sospetti nei confronti del primo ministro Benjamin Netanyahu per caso 1000 (illegali regali che avrebbe ricevuto il primo ministro e i membri della sua famiglia).

Al momento si tratta di sospetti, secondo cui il capo del governo ha fornito assistenza imprenditore Арнону Милчену per l’acquisizione di parte del pacchetto azionario Secondo canale ITV. Secondo le informazioni pubblicate, è stato fatto in quel momento, quando il capo del governo ha ricevuto dalla stessa Милчена regali costosi.

Come scrive Guidi Weiz, descritti eventi che hanno avuto luogo alla fine del 2015, dopo che Милчен ha venduto la sua parte di competenza il Decimo canale ITV uomo d’affari Leonid Блаватнику.

Secondo la «Haaretz», previsto che Милчен diventerà un partner Udi Angela, titolare di una società di «Bordo», che ha insieme con la società «Keshet», il diritto di trasmettere trasmissioni del Secondo canale. Secondo le informazioni di «Haaretz», la seconda parte del piano è stata possibile l’unione di «Bordo» e «Keshet».

Come sostiene Guidi Weiz, Benjamin Netanyahu, che era in quel momento il ministro della comunicazione, ha avviato l’acquisizione di Милченом parte della proprietà, il Secondo canale. Per l’attuazione di questo piano è stato necessario apportare alcune modifiche alla регуляционные disposizioni riguardanti la tenuta e la gestione dei MEDIA. Si sono svolti una serie di incontri con la partecipazione di Benjamin Netanyahu, direttore generale del ministero delle comunicazioni Shlomo Фильбера e altri partecipanti.

Come scrive «Haaretz», la polizia sospetta che la partecipazione Netanyahu in questo processo, mentre ha ricevuto regali costosi, dall’Arnon Милчена costituisce almeno molto grave conflitto di interessi.

Circondato da un primo ministro Benjamin Netanyahu categoricamente respinto queste informazioni «Haaretz». «Il primo ministro non ha fatto nessun passo per il bene dell’Arnon Милчена, e anche per il bene personalmente nessuno, e quindi non è rivolto a nessuno con simili richieste. Tutte le azioni di Benjamin Netanyahu sono state dettate dal desiderio di portare beneficio esclusivamente lo stato di Israele. Tutte le azioni del primo ministro sono state dettate dal desiderio di migliorare il mercato dei MEDIA in Israele e ampliare la gamma di suono c’voti», si legge in un commento vicino capo del governo.

Come riportato in precedenza, gli investigatori della polizia hanno interrogato a Londra un uomo d’affari di Leonid Блаватника.

MEDIA: sono intensificati i sospetti nei confronti di Netanyahu per caso 1000 20.09.2017

Опубликовать в Google Plus
Опубликовать в LiveJournal
Опубликовать в Одноклассники
Latest news from Israel in english © 2010-2015