Notizie Israele oggi

ultime notizie da Israele in italiano

Putin e Erdogan si incontrano a Sochi: all’ordine del giorno – la Siria e la consegna della s-400

Mercoledì, 3 maggio nella città russa di Sochi si è svolta la riunione dei presidenti di Russia e Turchia – Vladimir Putin e Recep Tayyip Erdogan, riferiscono i MEDIA russi e, in particolare, l’agenzia di stampa RIA novosti.

In precedenza la stampa ha riferito che il tema principale dei negoziati è una soluzione politica della crisi siriana, e anche la discussione dell’incidente con armi chimiche in Han-Шейхуне e il problema della lotta al terrorismo. All’ordine del giorno anche la questione di assegni restrizioni commerciali,fornitura di grano in Turchia, e la cooperazione nel VCO. Una delle questioni più importanti – fornitura di sistemi missilistici anti-aerei s-400, ha detto l’assistente del presidente della federazione RUSSA Yuri Ushakov.

All’inizio dei negoziati, il leader russo ha ringraziato il collega turco, dicendo. «Molto bene, che abbiamo la possibilità di modalità di lavoro di incontrarsi, di parlare su questioni chiave bilaterale interazioni». Secondo Putin, questo incontro dimostra che le relazioni tra i due paesi acquisire uno status speciale e ripristinati in pieno.

Quindi ancora una volta si è congratulato con Erdogan con i risultati del referendum, nel corso del quale la popolazione del paese ha sostenuto il rafforzamento del potere presidenziale in Turchia: «partiamo dal presupposto che a poco a poco la situazione politica interna si riprenderà e questo creerà le condizioni per lo sviluppo sostenibile relazioni russo-turca. Molte cose che facciamo, portano concettuale natura e richiedono di discussione nei nostri parlamenti».

Erdogan, a sua volta, ha sottolineato che l’azione congiunta di Mosca e Ankara sono in grado di cambiare la situazione in Medio Oriente: «Abbiamo ancora molto lavoro serio, abbiamo una grande responsabilità. E sono sicuro che la nostra collaborazione determinerà il destino di tutta la regione».

Erdogan prima della partenza per Sochi ha esortato la Russia urgente togliere tutte le sanzioni commerciali con la Turchia, per raggiungere un fatturato di 100 miliardi di dollari Alla fine di aprile, il vice-premier Russo Arkady Dvorkovich ha detto che il governo non considera la possibilità di alleviare la camera di commercio con la Turchia e dei paesi dell’unione Europea. Tuttavia, allora, non era pronto ad affermare che le sanzioni saranno eterne, precisa il giornale «Kommersant».

«Sicuramente, la cosa più importante nei negoziati è la Siria. Insieme abbiamo fatto un sacco di passi per fermare lo spargimento di sangue in questo paese. Abbiamo una collaborazione produttiva e l’obiettivo comune di raggiungere una soluzione politica. È importante stabilire una tregua. Spero che questi negoziati saranno produttivi», ha detto Erdogan ai giornalisti prima della partenza per Sochi.

L’ultima volta che Putin ed Erdogan ha incontrato il 10 marzo al Cremlino, dichiarando ai giornalisti che la Russia e la Turchia sono tornati sul percorso di partnership.

Relazioni tra i due paesi si sono acuite dopo, come nell’autunno del 2015, l’esercito turco abbattuto in Siria bombardiere Su-24. Nel mese di giugno 2016 Erdogan si è scusato a causa di un incidente, e nello stesso mese, dopo la conversazione telefonica dei capi di stato è stato avviato il processo di graduale ripristino delle relazioni bilaterali, ricorda edizione.

Putin e Erdogan si incontrano a Sochi: all’ordine del giorno – la Siria e la consegna della s-400
03.05.2017

Опубликовать в Google Plus
Опубликовать в LiveJournal
Опубликовать в Одноклассники
Latest news from Israel in english © 2010-2015