Notizie Israele oggi

ultime notizie da Israele in italiano

Rinascita di un blocco di destra. MEDIA, commenta il dramma politico

Giovedì, 19 maggio, proseguire i negoziati tra i rappresentanti della «Ликуда» e il partito «la Nostra casa di Israele». Da parte di «Ликуда» questi negoziati coordina il ministro del turismo, Ярив Levin, e da parte di NIDS – imprenditrice Moshe Leon. Trentesima edizione del gay parti si sono seduti alle 23:00, e, secondo fonti in NDI, l’incontro è stato commerciale e produttivo.

Come riferisce il portale Ynet, la situazione di base del futuro accordo di coalizione tra «Ликудом» e NDI sono stati confermati per un incontro personale Netanyahu e Lieberman. In questa riunione è stato concordato che Avigdor Lieberman riceverà un portafoglio di ministro della difesa, e Sofà Landwehr diventerà ministro traslochi.

Il gruppo di lavoro, discutere di ulteriori domande di coalizione di un accordo, in particolare la riforma delle pensioni. Si dice che lei sarà basato sulle conclusioni della commissione, presieduta dall’attuale ministro traslochi Зеэвом Элькиным. La commissione darà i suoi risultati ancora prima di discutere il bilancio al 2017/18.

Anche дискутируется la questione del disegno di legge, secondo cui le giovani famiglie che acquistano un primo appartamento, riescono ad ottenere ипотечную prestito pari al 90% del costo degli alloggi. Contro questa legge attualmente si oppone il ministro delle finanze Moshe Кахлон.

Come riferiscono i MEDIA, l’obiettivo di parti è quello di completare i negoziati entro il 20 maggio.

Commentando spiegata politico, il dramma, il browser portale Walla Tal Shalev scrive, che nella notte del 18 maggio, si trattava di stipulare un alleanza con il Duca. Lato discusso tutti gli aspetti del futuro accordo, uno scambio di bozze di contratto. All’ultimo momento, secondo il commentatore, Netanyahu ha rifiutato dall’unione europea con il Duca e «tornato alla destra di base». Ricordiamo che il giorno prima nel corso di una conferenza stampa Yitzhak Herzog ha detto che «Netanyahu ha rifiutato di fissare su carta accordi». Si tratta, in primo luogo, sugli accordi in materia di promozione di un diplomatico del processo sulla base del principio «due stati per due popoli».

Mati Тухфельд scrive il quotidiano Haaretz, che il mediatore nei negoziati tra Netanyahu e il Duca era un rappresentante del quartetto per il medio oriente Tony Blair. Fu lui che, con l’approvazione del Равида, ha avviato l’appello del presidente Egiziano Al-Sisi per Israele e l’ANPI di appello di riprendere i negoziati. Di trattative tra Netanyahu e il Duca lo sapeva, e il segretario di stato USA John Kerry.

— Il tuo punteggio di uomini politici e di vostra scelta. Partecipare al sondaggio
(devi rispondere a 14 domande)




Rinascita di un blocco di destra. MEDIA, commenta il dramma politico 19.05.2016

Опубликовать в Google Plus
Опубликовать в LiveJournal
Опубликовать в Одноклассники
Latest news from Israel in english © 2010-2015