Notizie Israele oggi

ultime notizie da Israele in italiano

Terremoto al confine tra Iraq e Iran, ha confermato la morte di oltre 200 persone

A partire da lunedì mattina, 13 novembre, le autorità dell’Iran confermano la morte di oltre 200 persone a causa di un forte terremoto, di ciò che è accaduto alla vigilia, al confine con l’Iraq. Nel Kurdistan Iracheno mentre segnalano la morte di sei persone. Oltre 2500 abitanti locali sono rimaste ferite e lesioni.

Informazioni sulle vittime specificato.

Secondo la mezzaluna Rossa, sul territorio Iraniano distrutto migliaia di case, di circa 70 milioni di iraniani hanno bisogno di temporanea dimora.

La turchia ha inviato nel Kurdistan Iracheno il gruppo di soccorritori e professionisti per la creazione di campi temporanei per le persone sfollate. Attraverso la mezzaluna Rossa Ankara intende inoltrare alla zona del disastro 3.000 espositori e 10.000 coperte.

Come riportato in Euro-Mediterraneo centro sismologico, un terremoto di magnitudo 7,2 è accaduto il 12 novembre alle 20:18 al confine tra Iran e Iraq (inizialmente riferito di магнитуде 7,5-7,6). Il focolare si trova ad una profondità di 19 km e l’Epicentro è stato localizzato a circa 212 km a nord-est di Baghdad. La più vicina all’epicentro abitato – Halabja (a circa 40 km a nord dell’epicentro), nel Kurdistan Iracheno. Questa città si trova a circa 10 km dal confine con l’Iran.

Per il primo potente terremoto seguito da una serie di scosse di assestamento di magnitudo 4,6.

Tremori si sono fatti sentire in molti paesi del medio oriente, tra cui in Israele.

Iran e nord-est dell’Iraq si trovano in una zona sismica. Nel 2003 un terremoto di magnitudo 6,6 ha distrutto l’antica città di Bam – uno dei più importanti punti di transito sulla via della seta. Poi ha ucciso più di 26.000 persone, 30.000 feriti, fino al 90% di edifici e infrastrutture della città sono stati distrutti.

— Discutere nella pagina di blog.libero.co.il a Facebook

Terremoto al confine tra Iraq e Iran, ha confermato la morte di oltre 200 persone 13.11.2017

Опубликовать в Google Plus
Опубликовать в LiveJournal
Опубликовать в Одноклассники
Latest news from Israel in english © 2010-2015