Notizie Israele oggi

ultime notizie da Israele in italiano

The New York Times: Decine di russi sono considerati morti a causa di sostegno gli attacchi degli stati UNITI in Siria

«Secondo i russi e siriani ufficiali, quattro di un cittadino della Russia – e, forse, ancora decine – sono stati uccisi in combattimento in Siria favore o contro il governo tra le forze e i partecipanti alla coalizione guidata dagli stati UNITI contro «uno stato Islamico», – riferiscono i giornalisti di The New York Times Ivan Нечепуренко, Neil Macfarquhar e Thomas Gibbons-Neff.

«Un ufficiale delle forze armate della Siria ha detto che le battaglie 7 e 8 febbraio, sono stati uccisi circa un centinaio di soldati siriani», si legge nell’articolo.

«Sconosciuti fino a quando ragioni le forze governative siriane e alcuni cittadini russi, a quanto pare, hanno attaccato la posizione della coalizione vicino Al Tabia in Siria. L’attacco si è verificato nelle vicinanze di Deere az-Zura, strategicamente importante e ricca di petrolio territorio, che si sforzano di ottenere i siriani. La maggior parte delle vittime si legano con attacco aereo americano nemiche colonne, di cui è stato chiesto sostenuti dagli stati UNITI, i peshmerga curdi, che ha deciso che su di loro hanno attaccato», – chiariscono i giornalisti.

«In Siria ci sono centinaia, se non migliaia di contratto, che il governo russo non ha accettato mai, – note di edizione. – Essi sono coinvolti per aiutare a mantenere a un livello basso ufficiali di perdita e di evitare messaggi di vittime, soprattutto considerando rapidamente si avvicinano le elezioni presidenziali in Russia».

«Lavora in Siria uomo d’affari russo Alexander Ioni, che offre sicurezza e altri servizi, ha riferito che dopo i colloqui con i colleghi provenienti da diverse compagnie militari private egli ritiene che possano morire più di 200 russi. Secondo Ioni, non tutti i morti sono stati i russi: alcuni dipendenti combattenti arrivati da altri paesi, una volta facevano in Unione Sovietica» – passa il NYT.

«Più di 200 è la valutazione attuale, è impossibile conoscere il numero esatto, ma la maggior parte di loro sono stati i russi», – ha detto la pubblicazione di Ioni in una conversazione telefonica. «Devo dire la verita’, ha dichiarato. – Se le persone sono morte, questo va riconosciuto. Dobbiamo rendere omaggio alle persone che hanno combattuto con i terroristi».

Egli ha esortato il governo a fornire una versione più completa di eventi e ha aggiunto: «la Gente è indignata, perché vogliono sapere la verità».

Il giornale riporta anche: «Alexander Averin di un partito nazionalista «l’Altra Russia», ha confermato che, a seguito di un attacco aereo è stato ucciso da uno dei membri del partito, Cirillo Ananiev, che è andato in Siria circa un anno fa». Averin ha detto la pubblicazione: «posso confermare che Cirillo è morto il 7 febbraio in Siria, nei pressi dell’Eufrate, in seguito all’impatto della coalizione americana». Egli ha aggiunto che lui è consapevole delle «perdite sostanziali», che ha subito «connessi con la Russia paramilitari della struttura».

Un’altra vittima – 51-year-old Vladimir Login. Sul sito del Baltico cosacco dell’unione afferma: «il Centurione Vladimir morto in una battaglia impari 7 febbraio 2018, nella zona siriana Deere az-Zura. Morto eroicamente difendendo su approcci lontani la nostra Patria dall’invasione impazziti barbari.

«Un residente della Russia Centrale Lubawa Кочева in breve corrispondenza online ha detto che in Siria il 7 febbraio sono morti due il suo amico Igor Косотуров e Stanislav Matveev», si legge nell’articolo. Кочева ha scritto: «non sappiamo nulla, porteranno il loro [corpo] o no. E ‘molto difficile e spaventoso».

Inopressa.ru

The New York Times: Decine di russi sono considerati morti a causa di sostegno gli attacchi degli stati UNITI in Siria 14.02.2018

Опубликовать в Google Plus
Опубликовать в LiveJournal
Опубликовать в Одноклассники
Latest news from Israel in english © 2010-2015