Notizie Israele oggi

ultime notizie da Israele in italiano

Un sondaggio di Rasmussen Reports: oltre il 60% degli americani crede che Hillary Clinton momento di andare in pensione

La società di Rasmussen Reports ha condotto un sondaggio tra i cittadini americani con l’obiettivo di definire il loro atteggiamento verso l’ex segretaria di stato USA Hillary Clinton. L’indagine è stata condotta 10-11 settembre, sullo sfondo la pubblicazione del libro «Che cosa è successo», in cui Clinton ha cercato di spiegare ai suoi concittadini le ragioni della sua sconfitta nelle elezioni presidenziali.

Secondo un sondaggio, solo il 30% dei potenziali elettori americani ritengono che la Clinton ha ancora un futuro politico. Il 61% degli intervistati ha dichiarato che era ora di andare in pensione (dopo la sconfitta alle elezioni di questi è stato del 55%). E tra gli uomini molto più che tra le donne, di chi ritiene che la Clinton momento di andare in pensione.

Ricordiamo che nel mese di ottobre di quest’anno, Hillary Clinton, compirà 70 anni.

Quasi la metà degli intervistati (49%) ritiene che la presenza costante di Clinton sulla scena nazionale danneggia gli interessi del partito Democratico. Solo il 21% ha dichiarato che la sua presenza in politica utile per il partito.

La causa più probabile la sconfitta di Hillary Clinton nelle elezioni 44% dei partecipanti al sondaggio hanno chiamato la debolezza la sua candidatura. Solo l ‘ 11% ritiene che ha perso, perché ha avuto un forte avversario. 40% d’accordo con Clinton che la causa principale della sua sconfitta sono stati fattori esterni.

Nel complesso, gli intervistati-democratici благосклонней si riferiscono a Clinton, che gli intervistati-i repubblicani. Così, il 59% dei repubblicani e il 53% dei partecipanti, non associano con se stessi né con uno dei principali partiti, ritengono che la causa principale della sconfitta è stata la debolezza della sua candidatura. E la maggior parte degli intervistati-democratici (65%) chiamato il motivo principale della sconfitta Clinton fattori esterni.

La stessa Hillary Clinton alla presentazione del suo libro ha detto che ha perso, prima di tutto, a causa della storia con l’uso di posta personale per il segreto di stato corrispondenza.

Hillary Clinton. Breve curriculum vitae

Hillary Diane Rodham (dopo il matrimonio – Clinton) nata il 26 ottobre 1947 a Chicago. Lei è stata educata in un conservatore e una famiglia religiosa. Suo padre era il figlio di immigrati dal Galles e Inghilterra, tra gli antenati della madre erano inglesi, scozzesi, валийцы e francesi.

Negli anni di scuola Hillary stato un ottimo studente, atleta e scout. Già in gioventù in esso è chiaramente manifesta la stoffa di un pubblico di leader. Ancora a 13 anni di età, lei è appassionata di politica. 15 anni di una ragazza, lei ha un combattente per i diritti civili di Martin Luther King, e a 17 anni ha già ospitato una vera e propria partecipazione alla campagna elettorale di un candidato alla presidenza degli stati UNITI il partito Repubblicano Barry Goldwater.

Nel 1965, dopo l’ammissione al college di Wellesley, Hillary è diventato il leader degli studenti repubblicani. Ma la guerra in Vietnam ha cambiato le sue opinioni politiche. Hillary, che ha partecipato alla pacifisti promozioni, passò in campo democratico. Nel 1968 è diventato presidente dell’associazione studentesca dell’università.

Dopo il college, Hillary iscrive alla prestigiosa università di Yale, dopo la laurea con lode, è diventato un avvocato. Specializzata sui diritti dei bambini.

Nella primavera del 1971 ha incontrato Bill Clinton, che ha anche studiato giurisprudenza a Yale. L’estate hanno trascorso insieme, in California. Si sposarono solo nell’autunno del 1975, perché Hillary è stata molto impegnata con la sua carriera e considerato che ancora non è pronta per la vita familiare. Nel 1980 è nata la sua unica figlia Chelsea.

Nel 1992 il candidato Democratico Bill Clinton vinse le elezioni del presidente degli stati UNITI. E nel gennaio 1993 Hillary Clinton è diventata la first lady d’America. Clinton è stato presidente fino al 2001. Negli ultimi anni della sua presidenza sono state segnate da un forte «scandalo sessuale»: il presidente, accusato di una relazione intima con un collaboratore della casa Bianca Monica Lewinsky. Alla fine, Bill ha ammesso di adulterio. Tuttavia, il divorzio non è stata seguita.

Nel 2001 Hillary Clinton è diventato senatore dello stato di New York. Nel 2008 ha lottato per la nomina di un candidato alla carica di presidente degli stati UNITI, il partito Democratico, ma ha perso più giovane Barack Obama. 7 giugno 2008 ha dichiarato di sostenere la candidatura di Obama. Dopo la vittoria alle elezioni presidenziali di Obama ha offerto di prendere il posto di segretario di stato. 21 novembre 2008, Hillary Clinton, ha accettato di prendere il posto. 21 gennaio 2009 è entrato in carica di capo del dipartimento di stato degli stati UNITI e ha lavorato in carica fino al 1 febbraio 2013.

Nel mese di aprile 2015 è stato annunciato che Hillary Clinton entra in lotta per la presidenza degli stati UNITI. Nel mese di giugno 2016 è stata avanzata candidato alla carica di presidente degli stati UNITI dal partito Democratico. Nel mese di novembre del 2016 ha perso le elezioni presidenziali candidato repubblicano Donald Trump.

Attualmente si presenta come «attivista civico», non richiede alcuna formale posti. Nel mese di aprile 2017 ha dichiarato che non intende candidarsi alle cariche pubbliche. Tuttavia, alcuni analisti politici ritengono che Hillary Clinton può ancora cercare di tornare al potere.

— Discutere nella pagina di blog.libero.co.il a Facebook

Un sondaggio di Rasmussen Reports: oltre il 60% degli americani crede che Hillary Clinton momento di andare in pensione 13.09.2017

Опубликовать в Google Plus
Опубликовать в LiveJournal
Опубликовать в Одноклассники
Latest news from Israel in english © 2010-2015